Gela, un piano da 13 milioni per la discarica di Marabusca - QdS

Gela, un piano da 13 milioni per la discarica di Marabusca

redazione

Gela, un piano da 13 milioni per la discarica di Marabusca

sabato 23 Ottobre 2021 - 00:30

Le risorse in questione sono state destinate alla bonifica dell’ex sito industriale all’interno di un apposito Piano regionale. Spetta ora al Comune occuparsi dell’iter

GELA (CL) – Tredici milioni 557 mila e 665,35 euro per la bonifica della discarica industriale di contrada Marabusca. Queste sono le risorse che la Regione ha concesso al Comune (all’interno del vigente Piano regionale delle bonifiche) a valere sulle risorse ministeriali assegnate nell’ambito del “Programma nazionale di finanziamento degli interventi di bonifica e ripristino ambientale dei siti orfani” per il risanamento ambientale dell’area. Con il denaro stanziato grazie a un apposito decreto di finanziamento si dà quindi seguito all’accordo sottoscritto il 20 agosto scorso tra il ministero della Transizione ecologica e la Regione Siciliana.

Il 28 luglio scorso, nel corso di una riunione tecnico-operativa appositamente convocata con il dirigente del Servizio 7 del Dipartimento per l’Energia, Francesco Lo Cascio e con il funzionario direttivo, Enrico Ascia, il sindaco Lucio Greco e il suo vice, Terenziano Di Stefano, che ha seguito e monitorato tutta la procedura, avevano accettato il ruolo di soggetto attuatore, condizione essenziale per ottenere il contributo. Pertanto, dopo il trasferimento delle somme, sarà il Comune a occuparsi di tutto l’iter.

L’Amministrazione comunale, d’ora in avanti, potrà procedere alla nomina del rup e all’adozione di tutti gli atti amministrativi, di natura sia tecnica che contabile, utili e necessari all’acquisizione della progettazione esecutiva dell’intervento, nonché dei pareri.

“Un altro tassello – ha commentato il sindaco Lucio Greco – viene aggiunto al puzzle che, giorno dopo giorno, stiamo componendo con il nostro lavoro finalizzato al risanamento ambientale di aree che, in passato, sono state inquinate senza alcun rispetto”.

“Non vediamo l’ora – ha concluso il primo cittadino gelese – di procedere e di avviare i lavori, per dare nuova vita alla zona in questione, bonificare ed eliminare lo scempio cui hanno portato anni di incuria e indifferenza”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684