Giornali, crisi economica senza precedenti, grido d’allarme della Fieg - QdS

Giornali, crisi economica senza precedenti, grido d’allarme della Fieg

redazione

Giornali, crisi economica senza precedenti, grido d’allarme della Fieg

mercoledì 14 Ottobre 2020 - 00:09
Giornali, crisi economica senza precedenti, grido d’allarme della Fieg

L’appello del presidente Andrea Riffeser Monti in vista della manovra finanziaria. “Occorre favorire gli investimenti per la transizione al digitale”

ROMA – “Nonostante l’impegno di tutti gli editori e gli interventi varati da parte del Governo e del Parlamento, la situazione economica dell’informazione permane grave. In particolare, alcune testate locali, piccole e medie, hanno registrato una riduzione di ricavi che mette a serio rischio la loro stessa esistenza”. Il presidente della Fieg, Andrea Riffeser Monti, ha così dichiarato in un invito al Governo, al Parlamento e alle forze politiche in vista dei prossimi interventi di finanza pubblica.

L’informazione cartacea e on line – prosegue – continua a svolgere un ruolo fondamentale: garantisce informazioni attendibili, verificate e di qualità e promuove comportamenti attivi dei cittadini, come testimoniano anche i risultati della campagna di sensibilizzazione per l’utilizzo dell’App Immuni”.

“Tuttavia – continua – l’editoria di qualità soffre di una crisi economica senza precedenti”. “Chiediamo a Governo, Parlamento e forze politiche che, nella manovra finanziaria, siano previsti significativi interventi diretti a favorire gli investimenti per la transizione al digitale.

Occorre, poi, stabilizzare, potenziare e adeguatamente finanziare le misure varate per l’emergenza Covid:

a) il credito di imposta per l’acquisto della carta,
b) il credito di imposta sugli investimenti pubblicitari sulla stampa;
c) il credito d’imposta sugli investimenti per i servizi digitali,
d) l’aumento della percentuale di forfettizzazione della resa a fini IVA”.
Infine, sono necessarie la modifica delle procedure per il ricorso agli ammortizzatori sociali e per l’accesso ai prepensionamenti e efficaci misure per la promozione della lettura e della vendita dei giornali, cartacei e online”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684