Giuseppe Conte in Sicilia, M5s pensa al Paese, Lega ondivaga non aiuta - QdS

Giuseppe Conte in Sicilia, M5s pensa al Paese, Lega ondivaga non aiuta

web-dr

Giuseppe Conte in Sicilia, M5s pensa al Paese, Lega ondivaga non aiuta

web-dr |
giovedì 07 Ottobre 2021 - 17:55

"Non ho la palla di vetro, io posso rispondere del comportamento del M5s: una politica di leale collaborazione e di assoluta determinazione per accompagnare il Paese in questa fase", ha detto a Giarre

“Non ho la palla di vetro, io posso rispondere del comportamento del M5s: una politica di leale collaborazione e di assoluta determinazione per accompagnare il Paese in questa fase”.

Così il presidente del M5s, Giuseppe
Conte, ai giornalisti che, a Giarre, gli
hanno chiesto una previsione sulla durata in carica del governo.

“Noi – aggiunge Conte – siamo concentrati: messa in protezione dal punto di vista sanitario, compiere questo ultimo miglio, e poi fare applicare in modo efficace il Pnrr. Poi se altre forze politiche come la Lega hanno un atteggiamento ondivago questo ci preoccupa, ma non posso certo rispondere del loro operato.

Obiettivamente – sottolinea il leader del M5s – i segnali che arrivano dalla Lega sono contrastanti: spero che possano trovare una sintesi politica e una linearità d’azione al più presto. Ovviamente questi continui cambiamenti potrebbero rendere molto difficoltosa l’azione del governo”. (Nel video, il saluto di Conte alla piazza di Adrano)

Ripartenza delle attività culturali

“Io mi auguro che venga dato un segnale importante: siamo nelle condizioni di ripartire. Le restrizioni le dobbiamo limitare allo stretto necessario. La curva epidemiologica, con l’uso del Green pass che stiamo diffondendo, ci consente di dire che la filiera della cultura, dello spettacolo e degli eventi deve ripartire.

Se andiamo al cinema col Green pass e la mascherina possiamo farlo al cento per cento. Le discoteche al 30% non partono, devono essere almeno al 60-70%, altrimenti meglio tenerle chiuse e dare dei ristori”. Così il Giuseppe Conte a una manifestazione per le amministrative a Lentini, nel Siracusano.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684