Giustizia, il 12 giugno i referendum abrogativi, ecco quali sono e perché votare - QdS

Giustizia, il 12 giugno i referendum abrogativi, ecco quali sono e perché votare

redazione

Giustizia, il 12 giugno i referendum abrogativi, ecco quali sono e perché votare

Paola Giordano e Patrizia Penna  |
martedì 17 Maggio 2022 - 06:30

Il 12 giugno la Giustizia salirà sul banco degli “imputati” e ad emettere la sentenza sarà il Popolo italiano. I quesiti sono complessi? Proviamo noi a spiegarveli

Secondo il sondaggista Renato Mannheimer, solo il 30% degli italiani è a conoscenza dei referendum abrogativi in tema di giustizia promossi da Lega e Radicali”. E di questi qualcuno ha persino bluffato, dichiarando di conoscerne i contenuti e mentendo spudoratamente.

Il nostro Paese, in effetti, non è il solo a scontare gravi criticità legate alla disinformazione dilagante ma quello del 12 giugno prossimo è un appuntamento importante al quale i cittadini faranno bene ad arrivare preparati.
Il contenuto dei quesiti referendari in questo caso c’entra solo in parte: il punto è che il referendum è l’espressione più alta della partecipazione democratica, dunque è fondamentale a prescindere.

Ma non è tutto oro quello che luccica. Carlo Nordio, presidente del comitato “Sì per la libertà, sì per la giustizia” lo ha ammesso senza mezzi termini: “Questi quesiti – ha detto – a prima vista sono di difficile comprensione e questo è fisiologico, trattandosi di un referendum abrogativo. Ma questo non toglie nulla al fatto che gli italiani saranno chiamati a pronunciarsiCONTINUA LA LETTURA. QUESTO CONTENUTO È RISERVATO AGLI ABBONATI

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI
ABBONATI PER CONTINUARE LA LETTURA

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684