Guerra in Ucraina, gli Usa: "La Russia ha chiesto droni e soldi alla Cina" - QdS

Guerra in Ucraina, gli Usa: “La Russia ha chiesto droni e soldi alla Cina”

web-pv

Guerra in Ucraina, gli Usa: “La Russia ha chiesto droni e soldi alla Cina”

web-pv |
lunedì 14 Marzo 2022 - 05:02

Secondo gli investigatori statunitensi, Putin avrebbe chiesto aiuti militari ed economici alla Cina nell'attacco all'Ucraina

Secondo conversazioni della CNN con due funzionari statunitensi, per l’invasione dell’Ucraina la Russia avrebbe chiesto alla Cina supporto militare, compresi i droni, nonché assistenza economica. Richieste che, ha precisato uno dei funzionari, sarebbero arrivate dopo l’inizio delle operazioni di Mosca in Ucraina. Gli Stati Uniti affermano che la Cina dovrà affrontare dure “conseguenze” se aiuterà la Russia nella sua invasione dell’Ucraina. In un’intervista alla Cnn, il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, Jake Sullivan, ha affermato che gli Usa stanno “comunicando direttamente, in privato, a Pechino che ci saranno assolutamente conseguenze per gli sforzi di aggiramento delle sanzioni su larga scala o per il sostegno alla Russia per evitarne gli effetti”.

Pechino smentisce

L’ambasciata cinese a Washington ha affermato di non essere a conoscenza della presunta richiesta di supporto militare avanzata da Mosca alla Cina. Liu Pengyu, portavoce dell’ambasciata cinese a Washington DC, ha detto ai media statunitensi di non avere sentito di alcuna richiesta della Russia, aggiungendo: “L’alta priorità ora è evitare che la situazione di tensione si intensifichi o addirittura sfugga al controllo”.

Zelensky: “Presto razzi russi su paesi Nato”

“Se non blocchi i nostri cieli, è solo questione di tempo, i razzi russi cadranno sul tuo territorio, in territorio Nato, sulle case dei cittadini Nato”. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in un discorso video diffuso poco dopo la mezzanotte. “Trenta missili solo nella regione di Leopoli – ha aggiunto riguardo l’attacco alla base di addestramento ucraina a Yavoriv, una ventina di chilometri dalla Polonia: “Non stava succedendo nulla che potesse minacciare il territorio della Federazione Russa. E a soli 20 chilometri dai confini della NATO. L’anno scorso avevo avvertito chiaramente i leader della NATO che se non fossero state prese severe misure preventive contro la Federazione Russa, sarebbe iniziata la guerra”, ha concluso Zelensky.

Quasi 3 milioni di ucraini in fuga

Quasi 2,7 milioni di persone sono fuggite dalla guerra in Ucraina con oltre 100.000 che hanno lasciato il Paese nelle ultime 24 ore: lo hanno riferito le Nazioni Unite. La maggior parte di queste persone è fuggita in Polonia. Cracovia, la seconda città polacca più grande è alle prese con i nuovi arrivati, mente i suoi alloggi temporanei e rifugi sono ormai pieni.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001