I presidi, certa politica non attribuisce all'Istruzione una funzione centrale - QdS

I presidi, certa politica non attribuisce all’Istruzione una funzione centrale

redazione web

I presidi, certa politica non attribuisce all’Istruzione una funzione centrale

giovedì 22 Ottobre 2020 - 10:00

“Privare i ragazzi della didattica in presenza è un atto poco considerato, bisogna vedere le realtà territoriali; si tratta di una decisione che deve spettare alle istituzioni scolastiche nella loro autonomia, solo le scuole possono valutare al meglio le esigenze, prevedendo il mix più idoneo”.

Lo ha detto alla radio il presidente dell’Associazione nazionale presidi Antonello Giannelli.

“Durante i mesi del lockdown – ha aggiunto – si sono sprecate le critiche sulla Dad della quale sono un fautore ma integrata con la didattica in presenza. Ora parlarne come se fosse una panacea.. non si può chiudere la scuola perchè i sistemi complementari come i trasporti non ce la fanno a funzionare”.

Per Giannelli, la decisione di imporre la Dad a tutte le scuole superiori in Lombardia “non è condivisibile perché pregiudica l’autonomia scolastica senza una vera ragione: le scuole non sono focolai di contagio”.

Per Giannelli certa politica “dimostra di non attribuire alla scuola quella funzione centrale per il Paese di cui tanto aveva parlato”.

“Non è chiarissima la catena di comando; le scuole sembrano uffici funzionali ad altri – ha concluso il preside – si sta mettendo in terzo e quarto ordine la funzione dell’istruzione: poi non voglio sentire che la scuola è al centro dei pensieri della politica: non è vero non lo è”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684