Il sindaco Orlando rivendica lo stadio Renzo Barbera - QdS

Il sindaco Orlando rivendica lo stadio Renzo Barbera

redazione

Il sindaco Orlando rivendica lo stadio Renzo Barbera

domenica 28 Luglio 2019 - 08:00
Il sindaco Orlando rivendica lo stadio Renzo Barbera

Concesso contestualmente il nulla osta per la Serie D 2019/2020 alla società Hera Hora. L’impianto sportivo è ancora in uso alla vecchia proprietà del Palermo calcio

PALERMO – “Assumere senza indugio ogni pertinente provvedimento di sgombero e immissione in possesso dell’impianto sportivo”. Lo ha chiesto il sindaco Leoluca Orlando al dirigente settore Risorse immobiliari del Comune per tornare in possesso dello stadio Barbera, ancora in uso alla vecchia proprietà del Palermo.

Il settore competente “ha formalmente intimato alla Us Città di Palermo Spa l’immediato rilascio dello stadio comunale Renzo Barbera poiché la detta società detiene l’impianto sportivo senza titolo, risultando la data del relativo contratto di concessione ampiamente scaduta ed essendo venuto meno il necessario titolo sportivo, nonché inutilmente decorso il termine assegnato alla società per la comunicazione della data di riconsegna dell’impianto e necessario, al fine del suo utile riutilizzo a beneficio della società Hera Hora Srl aggiudicataria dell’avviso pubblico comunale relativo alla manifestazione di interesse per l’iscrizione della squadra di calcio della città di Palermo al campionato di serie D 2019/2020”.

Contestualmente il sindaco ha concesso alla società Hera Hora Srl il nulla osta per l’utilizza del Barbera “per lo svolgimento di tutte le gare del campionato di calcio di Serie D e di tutte le altre manifestazioni ufficiali organizzate dalla Lega Nazionale Dilettanti”.

“Dal 24 luglio – ha detto Orlando – il calcio a Palermo ha finalmente altri volti e altre prospettive. Chi in questi anni ha danneggiato la città e lo sport sarà chiamato a risponderne in ogni sede, ancora di più se assumerà, come sembra voler assumere, atteggiamenti ostruzionisti che troveranno pronta risposta”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684