Imprenditori settore turismo di Confindustria Siracusa, "Difficoltà enormi per ripartire" - QdS

Imprenditori settore turismo di Confindustria Siracusa, “Difficoltà enormi per ripartire”

Patrizia Penna

Imprenditori settore turismo di Confindustria Siracusa, “Difficoltà enormi per ripartire”

sabato 16 Maggio 2020 - 17:14

Forte è la preoccupazione del settore turismo per ilDecreto Rilancio che non coglie la drammaticità che sta vivendo l’industria alberghiera in Sicilia con oltre duecento mila famiglie che vivono della filiera turistica.

A Siracusa l’intero comparto rappresenta il 15% del PIL provinciale. Il 96% dei lavoratori del settore in questo momento è in cassa integrazione, a casa. Stiamo parlando di circa ventimila famiglie.

Giancarlo Mignosa, Presidente della Sezione Turismo ed Eventi di Confindustria Siracusa: “Le risorse stanziate puntano tutto sul buono vacanza che non riteniamo aiutino le imprese in quanto come è formulato è un ennesimo credito d’imposta che contrasta con le drammatiche esigenze di liquidità che caratterizzano in questo momento le aziende del settore. Riteniamo infatti – continua Mignosa – che per attrarre i turisti si debbano piuttosto garantire servizi con elevati standard di sicurezza che richiedono corposi investimenti che gravano su un settore che è già fermo dal mese di febbraio”. “La crisi ormai, è chiaro, condizionerà tutto il 2020 e molti saranno le strutture ricettive che non riapriranno per non aggravare l’esposizione finanziaria. Ricordo altresì che ancora non esistono linee guida per adeguare le procedure alberghiere al contrasto del Covid-19”.

Serve un contributo a fondo perduto alle imprese sul fatturato perso – dice Maurizio Garofalo Vice Presidente della Sezione. “Serve un reale sostegno alla liquidità e l’eliminazione delle imposte che gravano sugli immobili ad uso alberghiero”. “Al momento l’intervento sull’IMU è molto parziale e lascia grandi incognite per i prossimi mesi”. Gli imprenditori sono compatti nel sostenere che occorre un cambio di passo. “Anche la Regione Siciliana deve fare la sua parte, meglio di come ha annunciato negli ultimi provvedimenti della Finanziaria anti-covid. Se vogliamo rendere possibile la riapertura, nel mese di luglio o agosto, abbiamo l’esigenza di una serie di misure che accompagnino le imprese fino almeno all’inizio del prossimo anno.

“Il settore è in grandissima difficoltà, – concludono Mignosa e Garofalo, a nome di tutti gli imprenditori della sezione Turismo ed eventi di Confindustria Siracusa – è necessario un intervento capace di mettere in sicurezza l’economia del turismo che l’Italia e la Sicilia rischiano di vedere sfumare per quanto riguarda i clienti europei, che stanno preferendo altre destinazioni a seguito degli accordi che gli altri paesi europei stanno attivando. La Sicilia, ed in particolare la nostra provincia di Siracusa, che potrebbero fare del Turismo e della valorizzazione del patrimonio culturale, ambientale ed architettonico una industria cardine per lo sviluppo sociale e del territorio, resteranno a guardare”.

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684