Incendio boschivo, piromane sorpreso da un carabiniere fuori servizio: arrestato - QdS

Incendio boschivo, piromane sorpreso da un carabiniere fuori servizio: arrestato

webms

Incendio boschivo, piromane sorpreso da un carabiniere fuori servizio: arrestato

webms |
giovedì 23 Giugno 2022 - 14:06

Diversi i danni provocati dall'incendio boschivo: grazie a un militare fuori servizio e ai carabinieri intervenuti in seguito alla segnalazione, il piromane responsabile del rogo è stato arrestato.

Ieri, i carabinieri della compagnia di Messina Sud hanno arrestato un 45enne messinese, già noto alle forze dell’ordine, per incendio boschivo e resistenza a pubblico ufficiale.

Incendio boschivo a Messina: arrestato piromane

È stato un carabiniere della stazione di Messina Giostra che, libero dal servizio, ha sorpreso un piromane che aveva appena appiccato le fiamme in un villaggio nella zona sud del capoluogo peloritano.

Il militare ha notato l’uomo che, dopo essersi assicurato di non essere visto da nessuno, con un accendino dava fuoco a delle sterpaglie per poi allontanarsi a piedi. Una volta allertata la Centrale Operativa del comando provinciale carabinieri di Messina, dopo un breve inseguimento, il militare è riuscito a bloccare l’uomo, malgrado avesse opposto resistenza nel tentativo di divincolarsi.

Poco dopo, sul posto sono giunti in supporto ai carabinieri di Messina Gazzi, che hanno proceduto all’identificazione del piromane e al recupero dei due accendini utilizzati per appiccare il fuoco. Gli accendini sono stati sequestrati e l’uomo è stato arrestato.

I danni e i provvedimenti

Le fiamme, ben visibili dalla città, hanno interessato una zona di circa 2000 mq e sono state domate grazie ai vigili del fuoco. Diversi i danni sia ai terreni demaniali che privati.

Ultimate le formalità di rito, su disposizione dell’autorità giudiziaria competente, l’arrestato è stato posto ai domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684