Incidenti sul lavoro, due indagati per la morte di Luana - QdS

Incidenti sul lavoro, due indagati per la morte di Luana

redazione web

Incidenti sul lavoro, due indagati per la morte di Luana

mercoledì 05 Maggio 2021 - 06:40

I primi risultati della Procura di Prato che indaga sulla vicenda dell'operaia pistoiese di 22 anni, madre di un bambino, uccisa dalla macchina tessile alla quale stava lavorando. Rimossa una grata

Ora è ufficiale: la Procura della Repubblica di Prato ha aperto un’inchiesta sulla morte di Luana D’Orazio e iscritto due persone nel registro degli indagati.

Si tratta della titolare dell’azienda e l’addetto alla manutenzione del macchinario.

L’ipotesi è quella di omicidio colposo e rimozione o omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro.

Accertamenti tecnici – in particolare sulla rimozione di una grata – si stanno concentrando sulla valutazione del funzionamento dei dispositivi di sicurezza del macchinario tessile in cui è rimasta incastrata l’operaia in un’azienda di Montemurlo.

Le iscrizioni, al momento ritenute un atto dovuto, sono legate agli accertamenti tecnici in corso per valutare il funzionamento dei dispositivi di sicurezza del macchinario da cui è stata stritolata la giovane pistoiese.

Luana D’Orazio aveva 22 anni, ed era madre di un bambino nato quando ne aveva diciassette.

Era molto bella e il suo sogno era quello di diventare un’attrice – aveva fatto da comparsa in un film di Pieraccioni – , ma, nato il bambino, per guadagnarsi da vivere faceva l’operaia nell’azienda tessile dove ha perso la vita.

“Luana sognava un futuro, semplicemente – ha raccontato il fidanzato – e del suo lavoro era contenta anche se c’erano cose che non andavano”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001