Incidente sul lavoro a Prato, giovane madre muore a 22 anni - QdS

Incidente sul lavoro a Prato, giovane madre muore a 22 anni

web-gl

Incidente sul lavoro a Prato, giovane madre muore a 22 anni

web-gl |
martedì 04 Maggio 2021 - 10:23
Incidente sul lavoro a Prato, giovane madre muore a 22 anni

Una tragedia che si è consumata Oste di Montemurlo, dove Luana, 22 anni, è deceduta dopo essere rimasta intrappolata in un orditoio di un'aziienda tessile.

Un atroce incidente sul lavoro che ha spezzato una giovane vita, un dramma che sconvolge e lascia sgomenti. Luana, giovane di 22 anni e madre di una bambina, è deceduta dopo essere rimasta intrappolata in un orditoio in un’azienda tessile a Oste di Montemurlo, in provincia di Prato.

Secondo una prima ricostruzione, come riporta rainews.it, Luana sarebbe rimasta impigliata nel rullo del macchinario a cui stava lavorando venendo poi trascinata. Accanto a lei un collega, girato di spalle: quando si è voltato ha visto quello che era successo, ma precedentemente non aveva sentito alcun grido d’aiuto. Sul posto sono arrivati immediatamente carabinieri e sanitari, ma inutili i soccorsi. Intervenuti anche i tecnici della Asl Toscana centro: hanno posto sotto sequestro il macchinario e l’area circostante verificando i dispositivi di sicurezza. La magistratura ha disposto l’autopsia.


Una morte inaccettabile che addolora e indigna profondamente” – le parole dall’Ugl – “Chiediamo alle forze dell’ordine di fare piena luce sulle cause di tale tragedia”. In occasione del Primo maggio, proprio l’Ugl, aveva chiesto di implementare le tutele e le garanzie per i lavoratori rafforzando i controlli, la formazione e la cultura della sicurezza soprattutto nei settori dove il rischio infortunio e’ maggiore. Per onorare la memoria di Luana e di tutte le vittime sul lavoro, l’Ugl continuera’ a battersi sensibilizzando le istituzioni e l’opinione pubblica sul triste fenomeno delle morti bianche e ribadendo ancora una volta: basta stragi”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684