Taormina seconda Città del Sud per presenza di turisti stranieri - QdS

Taormina seconda Città del Sud per presenza di turisti stranieri

Gabriele DAmico

Taormina seconda Città del Sud per presenza di turisti stranieri

giovedì 28 Novembre 2019 - 07:00
Taormina seconda Città del Sud per presenza di turisti stranieri

Lo conferma l'Istat. Gli altri Comuni siciliani sono, per la maggior parte, meta di visitatori residenti in Italia. Nel nord-est ci sono i centri con il dato più alto di presenze

PALERMO – La maggior parte dei comuni siciliani è meta di turismo domestico, ciò significa che la maggior parte dei turisti, in Sicilia, sono residenti in Italia. L’unica eccezione è Taormina, che si riconferma punta di diamante di un settore trainante per l’economia dell’Isola. Infatti, il recente report Istat “Movimento turistico in Italia”, posiziona la Città messinese al secondo posto, nel Mezzoggiorno, per quanto riguarda la presenza di stranieri nelle strutture ricettive (83,5%). Davanti si trova solo il Comune di Sorrento con l’89,1% di presenza straniera.

Un dato, quello di Taormina, che supera anche quello di alcune grandi Città italiane come Roma e Milano, dove la clientela delle strutture ricettive è straniera rispettivamente per il 69,9% e il 64,9%. In testa alla classifica nazionale troviamo alcuni Comuni della provincia di Bolzano e di Brescia, che superano il 90% di presenze straniere, come Tirolo, Scena e Limone sul Garda.

Se consideriamo, invece, sia la presenza di turisti stranieri sia quella di turisti residenti in italia, il primato va a Roma. La Capitale, infatti, registra 29 milioni di presenze all’anno (6,8% del totale nazionale; 4,1% della clientela nazionale e 9,4% di quella estera). Negli esercizi ricettivi dei primi 20 Comuni italiani si concentrano circa 129 milioni di presenze, pari al 30% del totale.

Queste destinazioni, principalmente localizzate nell’Italia settentrionale, assorbono più di un quinto delle presenze della componente domestica (22,9%) e oltre un terzo (36,9%) di quelle dei non residenti. Venezia si piazza al secondo posto in graduatoria, affiancando Milano e registrando 12,1 milioni di presenze circa, pari al 2,8% di quote sul totale nazionale. Rispetto al 2017, Roma rileva un incremento delle presenze del 7,6%, Venezia del 3,7%, Milano dell’1,7%. Accanto alle grandi mete turistiche vi sono anche Comuni che, seppur di dimensioni demografiche contenute, registrano in proporzione un numero di presenze rilevanti in quanto gravitano attorno a poli di forte attrattività: è il caso di Cavallino-Treporti, di Jesolo, di San Michele al Tagliamento e di Caorle, tutti localizzati in prossimità di Venezia.

Il primo comune del Sud Italia presente nella graduatoria dell’Istituto nazionale è Napoli, che si trova all’undicesimo posto con circa 3,7 milioni di presenze, pari allo 0,9% di presenze sul totale nazionale, e in crescita del 13,6% rispetto allo scorso anno, registrando l’incremento maggiore di presenze turistiche sul territorio.

Il nostro Paese si caratterizza per la presenza di comuni di piccole e medie dimensioni ed è importante, quindi, considerare anche la pressione dei flussi turistici sul territorio. Le prime cinque destinazioni turistiche italiane, tuttavia, non rientrano tra i primi 50 Comuni per quota di presenze ogni mille abitanti. Sono appena 13 le Città che risultano tra i primi 50 sia per presenze in valore assoluto sia per incidenza sulla popolazione residente. In particolare, i Comuni con la più elevata incidenza di presenze per abitante si concentrano nelle regioni del Nord-est, specialmente in Lombardia e in Valle d’Aosta.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684