Mafia, Coldiretti Sicilia, gap infrastrutture facilita i clan - QdS

Mafia, Coldiretti Sicilia, gap infrastrutture facilita i clan

web-gl

Mafia, Coldiretti Sicilia, gap infrastrutture facilita i clan

web-gl |
martedì 11 Maggio 2021 - 10:21

Il volume d'affari nazionale complessivo annuale delle agromafie è salito a 24,5 miliardi di euro con un balzo del 12,4% nell'ultimo anno.

“Sulle attività imprenditoriali agricole dell’Isola gravano le pessime infrastrutture che aumentano i costi dei trasporti e proprio la mancanza di alternative, facilità l’azione della criminalità”. Così la Coldiretti Sicilia sull’operazione di polizia, carabinieri e guardia di finanza di Siracusa contro il clan Trigila, attivo nei nella zona sud-orientale della provincia aretusea, tra Noto, Avola, Pachino e Rosolini.

 Secondo la Dda di Catania la cosca, avvalendosi della forza di intimidazione si era assicurata  una posizione dominante nei comparti del trasporto su gomma di prodotti ortofrutticoli, della produzione di pedane e imballaggi e della produzione e commercio di prodotti caseari, influendo e alterando le regole della concorrenza. “Agrumi, trattori, olio, motori – sottolinea Coldiretti Sicilia – ogni giorno nelle campagne siciliane viene rubato di tutto e solo maggiori controlli riducono il danno che gli agricoltori sono costretti a subire”.

A questo si somma un sistema che impone pizzo, guardiania e vessazioni varie. Il volume d’affari nazionale complessivo annuale delle agromafie è salito a 24,5 miliardi di euro con un balzo del 12,4% nell’ultimo anno – sottolinea ancora Coldiretti Sicilia -. Come ha fatto di recente l’imprenditore Giuseppe Condorelli la denuncia rimane l’unico mezzo di difesa.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684