Maltempo a Catania: raffiche di vento e mareggiate ad Ognina

Maltempo in Sicilia: mare in tempesta e danni da Catania a Siracusa, isolate le Eolie

web-mp

Maltempo in Sicilia: mare in tempesta e danni da Catania a Siracusa, isolate le Eolie

web-mp |
domenica 27 Novembre 2022 - 13:48

Piogge e vento forte. E la prossima settimana le condizioni potrebbero peggiorare. Da Catania a Siracusa si fa la conta dei danni. “Rimanete a casa”, l’appello dei vigili del fuoco

Domenica all’insena del maltempo in Sicilia. E’ allerta arancione sulla Sicilia orientale, proclamata ieri dalla Protezione Civile, e che sarà valida fino alle 24 di oggi. Rovesci di forte intensità, attività elettrica e forti raffiche di vento si sono abbattute in tutta l’isola provocando danni e non pochi disagi.

Maltempo a Catania: le onde invadono il porticciolo di Ognina

Ecco le immagini del maltempo a Catania, che in queste ultime ore, sta imperversando in tutta la Sicilia. Le forti raffiche di vento e mareggiate che hanno raggiunto il piccolo porticciolo di Ognina.

Tanti interventi dei vigili del fuoco per rimuovere cartelloni e rami spezzati dal forte vento.

Siracusa, danni alle attività commerciali in Ortigia, strade impercorribili in provincia

Alcuni black out elettrici e carenza idrica, strade interrotte, pali della luce pericolanti, alberi abbattuti, distacco di calcinacci. Il maltempo che si è abbattuto nella provincia di Siracusa sta provocando danni in tutto il territorio provinciale: non solo pioggia ma è il forte vento a preoccupare.

I vigili del fuoco consigliano di restare a casa. La Prefettura di Siracusa sta coordinando gli interventi di soccorso mentre il sindaco di Siracusa, Francesco Italia, ha disposto la chiusura degli impianti sportivi, delle aree mercatali, del Parco archeologico, del cimitero, e di tutte le manifestazioni sportive.

Questa notte i vigili del fuoco di Siracusa hanno effettuato numerosi interventi: pali della luce pericolanti, alberi abbattuti, distacco di finestre, tendoni, canne fumarie e calcinacci. Il vento ha danneggiato numerose attività commerciali, spazzando via i tendoni dei dehors. Colpita anche la provincia: strade impercorribili per allagamenti e alberi sulla carreggiata tra Rosolini e Pachino. Strade bloccate anche ad Augusta.

Giardini Naxos, mareggiata e vento

A Giardini Naxos si è abbattuta una violenta mareggiata. Difficoltà si sono registrate nei ritrovi lungo la costa del Taorminese. Qualcuno ha anche collocato le paratie per evitare danni provocati dai marosi. Intanto a Giardini Naxos, per precauzione, la Polizia Locale ha chiuso al transito la via Calcide Eubea, visto che il tratto ubicato alle spalle del molo di Schisó è al momento molto colpito dalle onde e sulla carreggiata sono state rovesciati numerosi vasi con piante.

Palermo, alberi caduti, strade da liberare

Alberi caduti e allagamenti nel palermitano. Notte di lavoro per i vigili del fuoco. Il forte vento e la pioggia battente hanno creato diversi disagi. A Bagheria in via Città di Palermo un albero è caduto e finito su due auto posteggiate. Ad Aspra sono caduti alberi in via Luigi Giorgio Capitani e in via Marco Polo. Qui oltre ai pompieri sono intervenuti i vigili urbani.

Un altro albero è finito per strada a Palermo in via Castellana Bandiera. Ancora in provincia sulla strada provinciale che collega Partinico a San Cipirello e sulla statale 643 per Polizzi Generosa. A liberare le strade sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Palermo.

Isolate le Eolie, emergenza a Lipari

A soli tre giorni dall’ultimo, prolungato isolamento, le Eolie tornano ad essere irraggiungibili per navi ed aliscafi. Il mare in tempesta impedisce ogni collegamento dal tardo pomeriggio di ieri e nel caso di Alicudi e Filicudi da oltre 24 ore. Notte di grande apprensione nella frazione liparese di Canneto dove i marosi, sospinti dal forte vento che imperversa sull’arcipelago e che a tratti ha raggiunto punte di 60 km/h, hanno invaso il lungomare, trasportando sabbia, pietre e detriti, avvicinandosi alle abitazioni. In atto molti punti della principale arteria della frazione sono impraticabili e la Protezione civile comunale e i vigili del fuoco sono all’opera per risolvere le criticità.

Letteralmente sott’acqua è il porto di Sottomonastero a Lipari, così come altre aree portuali più esposte. Frane e alberi spezzati vengono segnalati sia su Lipari che su Vulcano. L’amministrazione comunale ha diffuso un comunicato di allerta meteo, invitando i cittadini a spostarsi solo per indifferibili necessità.

foto e video per Catania di Davide Anastasi.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001