Mattarella a Cisl: “Sindacati decisivi per rispondere al disagio” - QdS

Mattarella a Cisl: “Sindacati decisivi per rispondere al disagio”

redazione

Mattarella a Cisl: “Sindacati decisivi per rispondere al disagio”

mercoledì 10 Luglio 2019 - 00:00
Mattarella a Cisl: “Sindacati decisivi per rispondere al disagio”

Lo ha sottolineato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in una lettera per la Conferenza nazionale organizzativa della Cisl

ROMA – “Ridurre gli squilibri sociali, territoriali, di genere. Sono questioni nevralgiche per lo sviluppo del Paese e nessuno può permettersi di trascurarle”.

Lo ha sottolineato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in una lettera per la Conferenza nazionale organizzativa della Cisl, che ha come tema “le periferie e l’accesso dei giovani a un lavoro che consenta piena cittadinanza. È questa una chiave di volta che interpreta una missione definita dalla Costituzione”.

Il Capo dello Stato ha osservato come “il movimento dei lavoratori, nel tutelare i diritti di chi è occupato e dei pensionati, si trova sempre più alle prese con le domande e i bisogni che provengono dalle aree del disagio, della marginalità, del lavoro precario, fenomeni accentuati nelle fasi di grande trasformazione. Le fratture sociali degradano il tessuto civile e l’intero sistema di welfare fatica a garantire l’universalità dei diritti. Laddove cresce il divario di conoscenze e di opportunità, anche il lavoro e i servizi si impoveriscono, ostacolando le innovazioni necessarie ad assicurare una crescita equa e sostenibile”.

Dunque “l’impegno costruttivo delle formazioni intermedie, di cui il sindacato dei lavoratori è espressione significativa e radicata, ha una valenza decisiva”.

“Come nei momenti migliori della storia sindacale – ricorrono quest’anno i cinquant’anni dalla scomparsa di Giulio Pastore, protagonista indiscusso del progresso civile del dopoguerra – si avverte la utilità che il movimento dei lavoratori sappia rinnovare la propria visione sociale, in sintonia con le sfide in atto. I tempi nuovi – è il suggerimento di Mattarella – esigono capacità di ascolto e grandi qualità innovative, per far rivivere e rinvigorire i valori di solidarietà più profondi, per contribuire alla coesione della Repubblica”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684