Memo Remigi, la verità sul rapporto con Jessica: "Trattato da delinquente"

Memo Remigi, la verità sul suo rapporto con Jessica Morlacchi: “Trattato da delinquente”

lamantia

Memo Remigi, la verità sul suo rapporto con Jessica Morlacchi: “Trattato da delinquente”

domenica 13 Novembre 2022 - 16:10

L'artista dopo il caso del palpeggiamento in diretta tv e il licenziamento dalla Rai: "Deluso dal modo in cui mi hanno fatto fuori". Si è rivolto a un legale contro le offese sui social

Mortificato, pronto a fare qualcosa per Jessica Morlacchi, dopo il caso del palpeggiamento in tv. Memo Remigi, 84 anni, è tornato a parlare della vicenda che circa un mese fa lo ha portato al licenziamento in tronco dalla Rai e all’esclusione da Oggi è un altro giorno, il programma di Serena Bortone.

In una intervista al Corriere della Sera, il cantante ha ribadito che il suo gesto è stato sbagliato, ma di non aver gradito il modo con cui è stato fatto fuori, in diretta, ascoltando Serena Bortone su Rai Uno.

Le sue parole su Jessica Morlacchi

Memo Remigi ha parlato di Jessica Morlacchi, sottolineando che con lei aveva un rapporto molto scherzoso: “Eravamo davvero legati da sincero affetto. Io avevo anche scritto una canzone per lei. C’era amicizia, confidenza. Jessica mi aveva aiutato a organizzare il mio compleanno lo scorso maggio. Scherzavamo tanto. Per questo non mi do pace: mi è così dispiaciuto che lei si sia sentita offesa. Eravamo proprio compagnoni. Se solo mi avesse fatto intendere imbarazzo, probabilmente non mi sarei spinto a uno scherzo così idiota e soprattutto mi sarei scusato immediatamente”

La delusione di Memo Remigi

Memo Remigi è rimasto deluso non solo dalla Rai ma pure da Serena Bortone, che non gli ha mai telefonato per un chiarimento privato. La giornalista, infatti, ha pubblicamente condannato il gesto dell’artista, e dopo quelle dichiarazioni non l’ha sentita. “L’indifferenza ferisce di più”, ha rimarcato Memo Remigi.

La causa contro la Rai

Pur biasimando il suo gesto, Remigi continua a sottolineare di essere deluso dal comportamento della Rai: “Sono stato trattato come un delinquente”. Ha così deciso di rivolgersi ad un avvocato per proteggersi da eventuali campagne diffamatorie, vista la diffusione della vicenda soprattutto sui social.

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001