Memory Etciù, un videogioco contro il contagio da Coronavirus - QdS

Memory Etciù, un videogioco contro il contagio da Coronavirus

redazione

Memory Etciù, un videogioco contro il contagio da Coronavirus

sabato 28 Marzo 2020 - 00:00
Memory Etciù, un videogioco contro il contagio da Coronavirus

PESCARA – L’ispirazione viene da lontano: Super Mario Bros e gli arcade games degli anni ‘80. Ma il tema è assolutamente attuale: il Coronavirus e le regole da seguire per scongiurarne la diffusione. Un argomento che i ragazzi della II C del liceo D’Ascanio di Montesilvano, paese del pescarese, hanno tentato di sviluppare con un linguaggio in grado di raggiungere i giovani: il videogioco. Nonostante la quarantena e le difficoltà della didattica da remoto, i professori Graziano Fabrizi e Monica Mariani, non nuovi a iniziative simili, hanno progettato insieme a una ventina di studenti “Memory Etciù e il virus non c’è più” gioco didattico che insegna ai ragazzini cosa fare e cosa non fare ai tempi della pandemia. Si può giocare sulla piattaforma www.gamefalconeborsellino.it su cui si possono trovare anche altri due progetti: follow the money e rinascita scott, dedicati alla lotta alle mafie. “La nostra iniziativa è nata nel 2019 per il concorso indetto dal Miur e dalla Fondazione Falcone per il 23 maggio. Il portale è una piattaforma pensata per aiutare ragazzi ad avvicinarsi a certi argomenti.

“Memory Etciù” è stato realizzato in 15 giorni e spiega ai più piccoli l’importanza di lavarsi le mani, non toccarsi il volto, insomma tutto quel che gli esperti raccomandano contro il coronavirus. I ragazzi stanno ora lavorando alla versione inglese, pensata perché scuole americane, turche e tedesche sono interessate a condividerlo. Nella progettazione ogni ragazzo impiega le proprie abilità: c’è chi si occupa della grafica, in particolare un ragazzo ipovedente extracomunitario, chi della parte software, chi scrive i testi, chi cura la nota stampa per promuovere il gioco su instagram o tik tok. Sui social i ragazzi non compaiono né in foto, né col nome completo, ma figurano con immagini di loro avatar.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684