Messina, impianti sportivi ai privati il Comune ancora in ritardo - QdS

Messina, impianti sportivi ai privati il Comune ancora in ritardo

Chiara Borzi

Messina, impianti sportivi ai privati il Comune ancora in ritardo

martedì 20 Luglio 2021 - 00:01

L’assessore al ramo, Francesco Gallo, ha ammesso le difficoltà avute nella stesura di avvisi e bandi, promettendo però allo stesso tempo novità significative sull’argomento già nei prossimi giorni

MESSINA – “Nell’affidare le strutture sportive alle società messinesi c’è sempre la volontà di procedere spediti, ma non è mai successo neppure negli anni passati. È difficile risolvere i nodi legislativi che spesso interessano le pratiche per l’affidamento degli impianti, ma da parte nostra c’è tutta l’intenzione di agevolare l’attività delle realtà sportive messinesi”. Questo ha dichiarato al QdS l’assessore allo Sport del Comune di Messina, Francesco Gallo, impegnato in questi mesi nella gestione delle problematiche emerse in vista della pubblicazione di avvisi e bandi di affidamento degli impianti di fascia intermedia e grandi del comune peloritano.

A chiedere tempi più rapidi al Comune sono state numerose associazioni sportive del territorio, preoccupate che questi ritardi possano inficiare la futura fruizione degli impianti e, inevitabilmente, anche le attività sportive che si svolgeranno nella prossima stagione.

“A giorni – ha aggiunto l’assessore – pubblicheremo gli avvisi per quattro palestre delle città, quelle dette di fascia intermedia (Mili, Gravitelli, Montepiselli, Ritiro e Juvara, nda), compresi i campi da tennis di Contrada Magi. I criteri erano già definiti, ma un conflitto tra vecchia e nuova legislazione ha richiesto un lavoro degli uffici che ha ritardato la pubblicazione dei provvedimenti. Era necessario prima fare chiarezza, per questo siamo in ritardo. Questo discorso è prevalso per il problema dell’utilizzo, riguardo la gestione avverrà con una procedura più rapida, quindi nel giro di qualche mese prevediamo l’assegnazione definitiva”.

L’assessore Gallo si è poi soffermato sull’intenzione, già trapelata, di avviare iniziative di finanza di progetto – gestite da Palazzo Zanca – per intervenire sulla riqualificazione degli impianti più grandi. “Puntiamo a quest’obiettivo – ha confermato – che ci permetterà di ristrutturare e riprendere le strutture con interventi di diretta volontà del Comune”.

L’inizio dei lavori per la stesura di avvisi e bandi è iniziato lo scorso gennaio, se le scadenze comunicate verranno rispettate, saranno comunque passati sei lunghi mesi dall’avvio degli studi. Un tempo non in linea con le esigenze delle future società-gestore, che avrebbero voluto programmare con un certo anticipo gli interventi di miglioria sugli impianti e non soltanto studiare semplici modalità di utilizzo in vista della prossima stagione.

Twitter: @ChiaraBorzi

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001