Migranti, tutti negativi i centottanta della Ocean Viking - QdS

Migranti, tutti negativi i centottanta della Ocean Viking

redazione web

Migranti, tutti negativi i centottanta della Ocean Viking

martedì 07 Luglio 2020 - 07:36
Migranti, tutti negativi i centottanta della Ocean Viking

Porto Empedocle, polemiche aspre ma molto rumore per nulla. Ieri sera la nave in porto per le cattive condizioni del mare. I naufraghi, dopo l'esame dei tamponi sono stati portati, in due tempi, sulla nave-quarantena Moby Zazà . Soddisfatto l'assessore Razza, tamponi in meno di 36 ore

Sono risultati tutti negativi i 180 migranti a bordo della nave Ocean Viking che da stamattina si trovano nella rada di Porto Empedocle sulla nave Moby Zazà per la quarantena.

Molto rumore per nulla, insomma, dopo le polemiche anche aspre di ieri da parte della sindaco del centro agrigentino, la grillina Ida Carmina.

Ieri sera la nave Ong in porto per il maltempo

Ieri sera l’Ocean Viking era stata fatta entrare in porto per le non buone condizioni del mare, con onde alte fino a due metri. La Prefettura di Agrigento, dunque, per evitare rischi durante il trasbordo dalla nave della ong alla Moby Zazà, ha dato il via libera all’ingresso in porto e all’approdo della nave di Sos Mediterranee nel punto più distante della banchina Todaro, a circa due chilometri dalla città.

Secondo un primo programma, i migranti – una volta pervenuto il risultato dei tamponi – avrebbero dovuto essere caricati, direttamente dall’Ocean Viking su dei bus per raggiungere la stiva della Moby Zazà.

Nessun caso di positività al test del tampone

Qui, se qualcuno fosse risultato positivo, cosa che non è avvenuta, sarebbe stato confinato sul ponte 7, considerato la “zona rossa” della nave-quarantena, dove si trovano già gli altri contagiati.

Tra la notte scorsa e stamattina i naufraghi, dopo l’esame dei tamponi sono stati portati, in due tempi – 123 prima, gli altri dopo -, sulla nave-quarantena Moby Zazà

Trasbordo senza pullman

Le operazioni del trasbordo, senza pullman per “una questione di sicurezza” ma a piedi, sono state coordinate dalla Capitaneria di porto, dalla Questura e della Prefettura.

Presenti nel porto Poliziotti, uomini della Guardia di finanza e Carabinieri.

Soddisfatto l’assessore Razza, tamponi in meno di 36 ore

“In meno di 36 ore l’Asp di Ragusa ha realizzato i tamponi a 180 migranti, andando a bordo sulla Nave Ocean Viking a largo di Pozzallo, e consegnato i risultati: tutti negativi e tutti a bordo della nave Moby Zaza predisposta per la quarantena. Ecco il protocollo corretto, preteso dal governo della Regione”.

Lo ha scritto su Facebook l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, aggiungendo, “tutto sarebbe stato più semplice e più lineare se non fosse stata individuata la sola nave di stanza a Porto Empedocle. Complimenti ai nostri sanitari di Ragusa, ma resta la forte preoccupazione per un flusso che non si ferma”.

Due settimane sulla nave-quarantena

I 180 migranti, tra cui donne e bambini, trascorreranno a bordo della Moby Zazà le prossime due settimane, poi verranno smistati in vari centri di accoglienza. Lo stesso è avvenuto ieri per 169 ospiti della nave-quarantena i quali, l’esito del doppio tampone di controllo anti-covid, sono stati sbarcati e trasferiti in autobus in strutture d’accoglienza di Crotone, in Calabria.

I ponti della nave-quarantena dove queste persone erano sistemate sono stati sanificati per poter imbarcare i 180 migranti della Ocean Viking. Sulla Moby Zazà erano rimaste 42 persone di cui trenta contagiati dal coronavirus sul ponte numero 7, la cosiddetta “zona rossa”.

La conclusione di un’Odissea

La Ocean Vikng aveva ricevuto due giorni fa il permesso di dirigersi verso Porto Empedocle dopo dieci giorni in mare con i migranti allo stremo e una situazione a bordo drammatica con sei tentativi di suicidio e scene di panico.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684