Modica, il M5s propone la rottamazione delle tasse locali per agevolare i cittadini - QdS

Modica, il M5s propone la rottamazione delle tasse locali per agevolare i cittadini

Stefania Zaccaria

Modica, il M5s propone la rottamazione delle tasse locali per agevolare i cittadini

martedì 04 Giugno 2019 - 00:05
Modica, il M5s propone la rottamazione delle tasse locali per agevolare i cittadini

E' stato il consigliere Marcello Medica a presentare in Comune una richiesta alla Giunta Abbate. L’ente dovrebbe interessarsi in 60 giorni: l’idea è di recuperare i crediti derivanti dalle cartelle

MODICA (RG) – Bisogna estendere la definizione agevolata delle tasse anche a quelle locali per aiutare i cittadini. È questa la proposta che arriva dal Movimento 5 Stelle di Modica e in particolare dal consigliere comunale Marcello Medica. È stato infatti l’esponente dei grillini a presentare in Comune una richiesta alla Giunta Abbate, proponendo la rottamazione delle cartelle comunali.

“Invito il comune di Modica – ha sottolineato il consigliere Medica – ad aderire alla definizione agevolata estesa a tasse locali, come previsto dal decreto Crescita pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ed entrato in vigore lo scorso 1° maggio 2019”. La richiesta, inoltrata al sindaco Ignazio Abbate, e per conoscenza anche al responsabile del Settore III, Giovanni Blanco, è stata formulata per aiutare le famiglie in difficoltà.

“Con tale provvedimento – ha aggiunto il consigliere Marcello Medica – i cittadini, sempre più in difficoltà, avrebbero la possibilità di pagare i debiti maturati con lo stralcio di sanzioni ed interessi, così come già previsto per la rottamazione ter delle cartelle mentre il Comune potrebbe incassare quanto da loro dovuto. Ho pensato di evidenziare anche l’opportunità fiscale che potrebbe agevolare non poco le finanze del comune di Modica”.

“La norma – ha continuato – apre così la possibilità, agli enti che volessero farlo, di emanare appositi provvedimenti a favore dei contribuenti debitori, offrendo loro la possibilità di sanare vecchi debiti (anche tributari) evitando le sanzioni e gli interessi”. Il consigliere del M5S di Modica, quindi, invita l’esecutivo comunale ad attivarsi e aderire entro il termine di 60 giorni dall’entrata in vigore del Decreto Crescita a tale definizione agevolata e dunque disporre la rottamazione delle proprie entrate (anche tributarie) non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale, per cartelle notificate dal 2000 al 2017.

“Un’importante possibilità per i cittadini – ha evidenziato ancora il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle di Modica Marcello Medica – poiché, se il comune di Modica decidesse di disporre il piano di rottamazione alle proprie entrate, questi potrebbero beneficiare della sanatoria delle cartelle accumulate tra il 2000 e il 2017, pagando in maniera dilazionata e senza versare sanzioni, inclusi: Imu, Tasi, Tari, multe, bollo auto e in generale tutti i tributi di competenza degli enti territoriali”.

Comuni, Regioni, Province e città metropolitane possono quindi disporre la rottamazione delle proprie entrate, anche tributarie, non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale, per cartelle notificate dal 2000 al 2017. Il tempo è però limitato: se decidono di farlo, infatti, devono rispettare il termine dei 60 giorni dall’entrata in vigore del Decreto crescita. E devono darne comunicazione entro 30 giorni sul proprio sito.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684