Non si sa nulla su bandi di concorso - QdS

Non si sa nulla su bandi di concorso

redazione

Non si sa nulla su bandi di concorso

sabato 19 Ottobre 2019 - 00:00
Non si sa nulla su bandi di concorso

Ci sono somme già stanziate dal governo nazionale per far partire i concorsi, la Regione siciliana dovrà assumere 1.135 unità

PALERMO – “Il potenziamento dei Centri per l’impiego in Sicilia, necessario per l’attuazione delle misure previste dal reddito di cittadinanza, è fermo all’anno zero, secondo quanto riferiscono i dirigenti regionali. Ci sono somme già stanziate dal governo nazionale per far partire i concorsi, la Regione dovrà assumere 1.135 unità, ma a quanto pare non ha messo mano alle procedure per i bandi. Cosa aspetta l’assessore Scavone? È necessario che riferisca sull’iter di queste assunzioni”.

Lo dicono i deputati regionali del Movimento 5 Stelle e componenti della commissione Cultura, formazione e lavoro, Roberta Schillaci, Nuccio Di Paola, Giovanni Di Caro e Giampiero Trizzino. La deputata Schillaci ha presentato una nuova richiesta di audizione in commissione per chiedere a Scavone di chiarire la linea politica della Regione sulle assunzioni nei Cpi.

“Il potenziamento dei Cpi – ricorda Schillaci – avverrà su tutto il territorio nazionale, come stabilito dalla normativa per l’erogazione del reddito di cittadinanza (leggi 145/2018 e 26/2019), che prevede la necessità di assumere altro personale in queste strutture. In particolare in Sicilia il fabbisogno è di 277 unità per il 2019, 429 per il 2020 e altre 429 per il 2021.

Si tratta di 1.135 cittadini da assumere con contratti a tempo indeterminato. Il governo nazionale ci mette i soldi e la Regione deve redigere i bandi, con criteri da condividere con i sindacati, per poi espletare i concorsi”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684