Il nuovo Codice della strada - QdS

Il nuovo Codice della strada

Sebastiano Attardi

Il nuovo Codice della strada

martedì 14 Settembre 2021 - 03:00

Il codice della strada è stato recentemente aggiornato con due modifiche

Il codice della strada è stato recentemente aggiornato con due modifiche, apportate rispettivamente sia con la legge 20 Dicembre 2020 n. 178, sia con il successivo decreto ministeriale del Settembre 2021. Esso contiene invero alcune innovazioni, soprattutto, per la tutela della categoria di quelle persone definita “utenti vulnerabili”. Con questa definizione si intendono infatti quei soggetti maggiormente a rischio quali possono essere appunto i pedoni, i ciclisti, i conducenti di ciclomotori e motocicli, nonché i soggetti disabili. Nei confronti di costoro sono state previste una serie di misure per meglio tutelare ed agevolare gli spostamenti su strada e ridurre i disagi.

Altra novità è quella relativa agli importi delle sanzioni stradali (cosiddette “multe”) più elevate che – superando l’importo degli € 250,00 – vanno ridotte dello 0,2% ( art 195 c.d.s), atteso che nell’ultimo biennio è diminuita l’Istat. Per altre infrazioni al codice della strada, invece – tra cui quelle di chi occupa i posti riservati agli inabili o di chi occupa le corsie riservati agli autobus – sono stati previsti degli aumenti che partono addirittura da un minimo di € 80,00. Tra le altre modifiche è stato inserito il diritto di poter pagare, con la carta di credito, gli importi relativi sia alle sanzioni, sia anche al bollo auto ed all’assicurazione. Dette spese possono essere detratte anche dalle tasse. Sempre per r cercare di agevolare la “vita” dei pedoni e dei disabili, è stato anche previsto che gli attraversamenti pedonali potranno essere rialzati a filo del marciapiedi. Sulle strisce i pedoni avranno assoluta precedenza sui veicoli.

Chi parla al telefono o si distrae con altri apparecchi telematici, pagherà una grossa sanzione, che va da in minimo di € 422,00 ad un massimo di € 1.697, 00. oltre la sospensione della patente di guida (da 7 giorni a 2 mesi), con decurtazione di cinque punti dalla patente.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x