Omicidio Luca Sacchi, muore testimone chiave Simone Piromalli - QdS

Omicidio Luca Sacchi, muore testimone chiave Simone Piromalli

web-iz

Omicidio Luca Sacchi, muore testimone chiave Simone Piromalli

web-iz |
venerdì 07 Maggio 2021 - 10:10

Il processo per l'omicidio di Luca Sacchi si complica ulteriormente. Muore in un incidente stradale uno dei teste principali, Simone Piromalli. A bordo della sua moto si è schiantato contro un camion.

È morto in un tragico incidente stradale Simone Piromalli, uno dei testimoni principali dell’omicidio di Luca Sacchi, il giovane morto a Roma tra il 23 e il 24 ottobre del 2019.

Il ragazzo, ventunenne, è deceduto assieme all’amica Giorgia Albano a seguito di uno scontro sul Grande Raccordo Anulare, tra le uscite Nomentana e Centrale del Latte. I due viaggiavano in moto quando, per cause ancora da accertare, si sono scontrati contro un camion. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118, ma invano.

IL RUOLO DI SIMONE PIROMALLI NELL’OMICIDIO SACCHI

La sera del 23 ottobre del 2004 Simone Piromalli aveva fatto da intermediario – assieme a Valerio Rispoli – tra Giovanni Princi e Valerio Del Grosso per l’acquisto di quindici chili di marijuana. Proprio i due intermediari si sarebbero rivolti per primi ai carabinieri, subito dopo l’omicidio, per raccontare quanto accaduto. Piromalli ha detto ai giudici di aver visto estrarre una mazzetta di soldi dallo zaino rosa di Anastasiya (i 70 mila euro previsiti e mai ritrovati).

Le telecamere di sicurezza di un negozio di tatuaggi sul posto hanno ripreso Del Grosso anche nel momento dello sparo a Sacchi. Piromalli, inizialmente indagato, era passato ormai a essere un testimone chiave nel processo.

GLI IMPUTATI

Nel processo per l’omicidio di Luca Sacchi restano imputati: la fidanzata Anastasya Kylemnyk; Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, esecutori materiali; Marcello De Propris, che consegnò l’arma del delitto; Armando, il padre di quest’ultimo, accusato della detenzione della pistola.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684