Opere pubbliche, terzo ponte per collegare l’isola di Augusta - QdS

Opere pubbliche, terzo ponte per collegare l’isola di Augusta

Luigi Solarino

Opere pubbliche, terzo ponte per collegare l’isola di Augusta

giovedì 22 Settembre 2022 - 08:40

Presentato il progetto riguardante la realizzazione della terza via di collegamento. Il sindaco, Giuseppe Di Mare: “Un’opera fondamentale che rappresenta una grande opportunità per la nostra città”

AUGUSTA (SR) – L’isola di Augusta sarà collegata alla terraferma con un terzo ponte. La presentazione del progetto riguardante la realizzazione della terza via di collegamento si è svolta presso il salone di rappresentanza del Comune megarese.

Vi hanno preso parte il direttore dei Lavori e del Demanio del segretariato generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti, generale ispettore Giancarlo Gambardella, il comandante Marittimo Sicilia, contrammiraglio Andrea Cottini, il sindaco di Augusta, Giuseppe Di Mare, ed il segretario generale dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale nonchè Rup (Responsabile Unico del Procedimento) per la realizzazione del “terzo ponte”, Attilio Montalto.

Per agevolare la condivisione del percorso tecnico-amministrativo ed accelerarne gli adempimenti è stato costituito alla fine di luglio un Tavolo tecnico composto dai rappresentati delle parti e presieduto da un rappresentante dell’AdSP.

La realizzazione di un terzo ponte che collega l’isola di Augusta alla terraferma rappresenta un’opera infrastrutturale essenziale per garantire il raccordo logistico degli impianti portuali civili e militari che ospitano, tra gli altri, anche i servizi tecnico-nautici di supporto ed essenziali per lo svolgimento delle attività portuali nel Porto di Augusta.

Il nuovo ponte, che andrà ad aggiungersi ai due già esistenti (Rivellino e Federico II), garantirà una più fluida gestione del traffico veicolare tra i comprensori portuali, civili e militari della città megarese.

Inoltre favorirà lo sviluppo logistico ed economico della città, verranno superate le attuali criticità di transito dei mezzi pesanti e, non ultimo, rappresenterà una terza via di fuga per i residenti dell’isola.

Il costo dell’opera, che verrà completata entro la prima metà del 2026, è di 19 milioni di euro. Tutti gli oneri necessari per la realizzazione della terza via di collegamento, relativi alle attività tecniche-amministrative, all’esecuzione e al collaudo, sono a carico dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale e finanziate con fondi reperiti nell’ambito della programmazione del P.N.R.R. (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza).

Ad illustrare il progetto è stato Il direttore di Marigenimil, capitano di vascello Roberto Cusumano. Il ponte, che sorgerà parallelo al ponte Rivellino, sarà a doppia carreggiata, della lunghezza di 124 metri, su 4 pile con 5 campate, per una larghezza di 27 metri. Ci saranno anche una pista ciclabile e i marciapiedi. Sono previste anche tre rotatorie di raccordo con la viabilità cittadina. La realizzazione del terzo ponte non determinerà la rinuncia alla manutenzione straordinaria del viadotto Federico II di Svevia, che è in programma con il rifacimento di tutti i piloni. Anche quest’ultimo intervento si realizzerà grazie ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

“Questo ponte è un’opera fondamentale e rappresenta una grande opportunità per la nostra città – ha commentato il sindaco Di Mare -. È il simbolo del rafforzamento del legame tra Augusta e la Marina Militare che scommette sulla città. Una sinergia che porta a risultati importanti”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684