La scacciata catanese per la vigilia di Natale, ricetta e come prepararla - QdS

La scacciata catanese per la vigilia di Natale, ricetta e come prepararla

web-dr

La scacciata catanese per la vigilia di Natale, ricetta e come prepararla

web-dr |
venerdì 24 Dicembre 2021 - 16:18

Questo alimento è stato introdotto per la prima volta in Sicilia alla fine del XVII secolo. In origine era un piatto contadino, successivamente divenne pietanza cittadina

I siciliani in queste ore sono alle prese con la preparazione del cenone della vigilia di Natale. Una pietanza immancabile sulle tavole dei catanesi è sicuramente la Scacciata.

Broccoli, pomodoro, ricotta, salsiccia, formaggio e olive sono alcuni degli ingredienti che caratterizzano le varianti del piatto. Ma quali sono le origini della scacciata?

Le origini della scacciata catanese

Questo alimento è stato introdotto per la prima volta in Sicilia alla fine del XVII secolo. In origine era un piatto contadino, successivamente divenne pietanza cittadina. A farcire l’interno della scacciata erano gli avanzi delle cene precedenti.

Carne e verdura erano gli elementi prediletti per il condimento, arricchito in seguito dall’aggiunta di patate.

Il primo Natale con la scacciata

La scacciata è diventata un tipico piatto natalizio soltanto nel 1763 per volontà del principe Moncada di Paternò che decise di servirla ai suoi commensali in occasione del Natale di quell’anno.

Da allora la scacciata, soprattutto nella versione con tuma e acciughe, è divenuta una presenza immancabile sulle tavole dei catanesi.

La ricetta della scacciata con salsiccia, formaggio tuma e patate

Oggi per il Quotidiano di Sicilia vi suggeriamo la ricetta per fare la versione con salsiccia e patate.

Ingredienti

Per la pasta di pane:
500 g di farina di semola rimacinata, ½ cucchiaio di strutto, 12,5 g di lievito di birra, acqua tiepida q.b., 15 g di sale.

Per il ripieno:
300 g di formaggio tuma a temperatura ambiente, 600 g di salsiccia fresca di maiale, 5-6 cipolline fresche, 8 olive nere, 2-3 patate, olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Come preparare il pane in pasta

Per preparare la pasta da pane occorre sciogliere il lievito in mezzo bicchiere di acqua tiepida. Porre la farina sulla spianatoia e formare la classica fontana.
Quindi si verserà nella cavità il miscuglio di acqua/lievito e lo strutto.

Mischiare gli ingredienti con le mani, aggiungendo a poco a poco l’acqua restante.
Per ultimo si unisce il sale, in modo che non entri in contatto con il lievito (questo inibirebbe la lievitazione).

Lavorare l’impasto per almeno 15 minuti, fino ad ottenere una pasta asciutta, omogenea ed elastica, che non deve lasciare tracce sulle mani.

Formare una palla, metterla in una ciotola unta d’olio e lasciarla riposare, coperta, in un luogo tiepido per circa 60-90 minuti.

Come preparare il ripieno

Ecco come preparare il ripieno. Pulire le cipolline , lavarle ed affettarle.
Spellare e sgranare la salsiccia.
Denocciolare le olive nere e tritarle al coltello.Pelare le patate, lavarle e tagliarle a rondelle molto sottili. Una volta pronti tutti gli ingredienti, passare alla preparazione della Scacciata catanese.

Farcire la scacciata

Posare la pasta da pane sulla spianatoia infarinata e dividerla in due parti (delle quali una leggermente più grande dell’altra). Stendere la parte più piccola con il matterello ad uno spessore di 3-4 mm, fino a formare un rettangolo.
Sistemarlo in una teglia ricoperta di carta da forno leggermente unta d’olio.
Farcire la sfoglia a strati, disponendo in successione la salsiccia cruda, le cipolline, le olive e le patate. Condire con sale e pepe a piacimento.

Ricoprire il tutto con uno strato di formaggio tuma, tagliata in precedenza a fettine, con un filo d’olio e, per ammorbidire, con qualche cucchiaio di passata di pomodoro (o di pelati sminuzzati).

Nello stendere gli ingredienti avere l’accortezza di lasciare un bordo libero di circa 2 cm.
Ricoprire con il secondo rettangolo di pasta, poi sigillare i bordi formando un cordoncino.
Schiacciare con le mani la superficie della scacciata, in modo da uniformare la farcia, poi spennellarla con un velo d’olio.

Punzecchiarla con uno spiedo o con una forchetta, in modo tale che durante la cottura il vapore acqueo possa fuoriuscire facilmente.
A questo punto, coprire la teglia con una coperta e lasciare lievitare la scacciata per altri 30 minuti.

In forno

Nel frattempo, preriscaldare il forno a 200°C in modalità statica.
Trascorso il tempo indicato per la seconda lievitazione, infornare la Scacciata nella parte mediana del forno e lasciarla cuocere per circa 40 minuti.
A cottura ultimata, estrarla dal forno.

Buon appetito!

Prima di servire la Scacciata, lasciarla raffreddare per circa 15-20 minuti.
La Scacciata catanese con salsiccia, patate e tuma si può servire anche tiepida o fredda a seconda dei gusti.

Buon appetito e buon Natale!

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684