Palermo, potenziati servizi a supporto delle imprese - QdS

Palermo, potenziati servizi a supporto delle imprese

Giovanna Naccari

Palermo, potenziati servizi a supporto delle imprese

mercoledì 23 Dicembre 2020 - 00:03
Palermo, potenziati servizi a supporto delle imprese

L’assessore comunale Piampiano traccia un bilancio di un anno difficile volgendo lo sguardo verso il futuro e alle prossime iniziative per superare la crisi da Covid-19

PALERMO – Un Presidio sanitario veterinario all’avanguardia per la cura degli animali e il contrasto al randagismo. È ciò su cui sta lavorando il Comune, con in testa l’assessore Leopoldo Piampiano, che tra le deleghe ha quella ai Diritti degli animali.

“Entro fine anno – conferma l’assessore – inaugureremo il Presidio sanitario veterinario che sarà un fiore all’occhiello per l’Amministrazione comunale e per la città, perché lo doteremo di una struttura all’avanguardia per quanto riguarda la cura agli animali, il contrasto al randagismo e le campagne di sterilizzazione. È uno dei tanti esempi di come l’Amministrazione si occupa del benessere degli animali”.

La struttura sarà un Pronto soccorso in cui cani e gatti senza padrone riceveranno le prestazioni sanitarie cui seguiranno altri interventi, se necessario.

L’assessore Piampiano ha anche altre deleghe importanti, come quella alle Attività economiche, ai Mercati e al Suap (Sportello unico per le attività produttive), alla Sanità e all’Igiene. “Con un’agenda politica del 2020 stravolta dall’emergenza economica dovuta al Coronavirus – afferma – sono stato chiamato a rispondere nuove esigenze. Ci siamo occupati dei mercati, abbiamo adottato la delibera di Giunta ad aprile per un iter semplificato sull’utilizzo del suolo pubblico nelle zone e pedonali e non, che ha prodotto significativi risultati per i commercianti”. Dopo pochi mesi si contavano già duecento istanze, secondo il report diffuso da Palazzo delle Aquile per nuove concessioni, o per l’estensione di concessioni già esistenti nell’ambito di occupazione di suolo pubblico da destinare a servizi di ristorazione e attività turistico-ricettive.

Il Suap, nel frattempo, ha potenziato gli uffici, rispondendo alle richieste del territorio. L’anno scorso, con una lettera indirizzata al sindaco Leoluca Orlando, il coordinamento delle associazioni datoriali di categoria, che riunisce 14 sigle del mondo produttivo e del commercio, aveva lamentato “il funzionamento a ranghi ridotti”, e i “meccanismi inceppati” dell’Ufficio con gravi danni per l’economia. “Abbiamo potenziato gli uffici del Suap per snellire i procedimenti amministrativi – dice l’assessore Piampiano – e recentemente abbiamo firmato un protocollo d’intesa con la Camera Commercio che ci permette di avvalerci del portale Infocamere. Palermo adegua il proprio front office al portale di Infocamere e questo permette di avere una modulistica sempre più aggiornata e uno scambio di informazioni mediante il registro delle imprese. Stiamo lavorando anche con la Sispi e a breve ci saranno novità nell’ulteriore semplificazione delle procedure sia per venire incontro alle esigenze di una macchina amministrativa sempre più carente di personale, che alle imprese che hanno il diritto di vedere esitati i provvedimenti nei tempi più brevi possibili”.

Oggi al network dei Suap, in collaborazione con il sistema camerale, ha aderito circa il cinquanta per cento dei Comuni italiani, con più di 620 mila pratiche gestite annualmente. La Sicilia quest’anno si colloca tra le prime quattro regioni d’Italia per numero di pratiche telematiche presentate sulla piattaforma, per un coinvolgimento di 225 Comuni. Nella Città metropolitana di Palermo la copertura territoriale è di 49 Comuni.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684