Papu Gomez, rivelazioni shock: "Gasperini cercò di picchiarmi. L'Atalanta..." - QdS

Papu Gomez, rivelazioni shock: “Gasperini cercò di picchiarmi. L’Atalanta…”

Web-al

Papu Gomez, rivelazioni shock: “Gasperini cercò di picchiarmi. L’Atalanta…”

Web-al |
mercoledì 18 Agosto 2021 - 11:02

L'ex giocatore del Catania è tornato a parlare della sua separazione con il club nerazzurro avvenuta lo scorso gennaio. Attacchi al tecnico dei bergamaschi

Alejandro Gomez e l’addio all’Atalanta, l’argentino parla di quel divorzio avvenuto nei mesi scorsi. Intervistato da La Nacion ha svelato i dettagli della burrascosa separazione: “Ho sbagliato qualcosa presumo – spiega il Papu – perché in una partita di Champions League (contro il Midtjylland, ndr) ho disobbedito ad un’indicazione tattica. Mancavano dieci minuti alla fine del primo tempo e l’allenatore mi ha chiesto di spostarmi a destra, mentre io stavo facendo molto bene a sinistra. Ho detto di no. Immagino che l’aver risposto così, a metà gara e davanti alle telecamere, abbia creato la situazione perfetta perché si arrabbiasse. In quel momento ho capito che sarei stato sostituito all’intervallo e così è stato. Negli spogliatoi però lui ha oltrepassato i limiti ed ha cercato di aggredirmi fisicamente”.

“Lì ho detto basta – racconta ancora il Papu – Si può discutere ok, ma l’aggressione fisica è intollerabile. Ho chiesto un incontro con il presidente Antonio Percassi e gli ho detto che non avrei avuto problemi ad andare avanti. Ho capito di aver sbagliato, che da capitano non mi ero comportato bene e che ero stato un cattivo esempio disobbedendo all’allenatore, ma gli ho anche detto che volevo le scuse di Gasperini”.

Scuse che però non sarebbero mai arrivate: “Il giorno dopo c’è stata una riunione con tutta la squadra. Mi sono scusato con l’allenatore e i compagni per l’accaduto, ma non ho ricevuto scuse. Come dovevo intendere la cosa? Io avevo sbagliato e lui aveva fatto una cosa giusta? È iniziato tutto da lì. Dopo qualche giorno ho detto al presidente che non volevo più lavorare con Gasperini all’Atalanta. Lui mi ha risposto che non mi avrebbe lasciato andare e quindi è iniziato un braccio di ferro che ho pagato: sono finito fuori rosa”.

Di certo non il l’epilogo che sperava dopo sei anni di amore pure con la città e la tifoseria: “È stato brutto, dopo tutto quello che ho dato per il club. Si sono comportati male. Il presidente non ha avuto le palle di chiedere all’allenatore di scusarsi con me. Così è finito tutto. Ma non è tutto, visto che per me si sono anche chiuse le porte del calcio italiano: non volevano cedermi a nessun big perché dicevano che avrei rafforzato una rivale. Grazie a Dio è arrivato il Siviglia che mi ha permesso di continuare a competere ad alti livelli per poter aspirare alla Copa America. Era quella la mia ossessione”.

“È ora che i tifosi conoscano la verità” conclude il Papu Gomez.

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001