Paralimpiadi Tokyo, azzurre d'argento con Bebe Vio - QdS

Paralimpiadi Tokyo, azzurre d’argento con Bebe Vio

redazione web

Paralimpiadi Tokyo, azzurre d’argento con Bebe Vio

lunedì 30 Agosto 2021 - 06:34

Nel fioretto donne migliorata la prestazione di cinque anni fa a Rio. Il terzetto composto anche da Ionela Andreea Mogos e Loredana Trigilia sconfitta per soli quattro punti in finale dalla Cina

Medaglia di bronzo per Carlotta Gilli nei 50 metri stile libero

La spedizione italiana ai giochi Paralimpici di Tokyo continua a regalare emozioni agli italiani. Pioggia di medaglie ieri anche grazie ai successi degli atleti delle Fiamme Oro della Polizia di Stato che hanno conquistato due argenti e un bronzo nelle discipline della scherma e del nuoto.
Salgono così a quindici le medaglie conquistate dal gruppo sportivo della Polizia di Stato: cinque d’oro, cinque d’argento e altrettante di bronzo sul totale delle 27 nel medagliere italiano.

Ieri medaglia di bronzo per Carlotta Gilli nei 50m stile libero con il tempo di 27”07 e argento per Giulia Ghiretti nei 100m stile rana con il tempo di 1’50”36.

Argento anche per il fioretto a squadre Femminile composto dalle atlete Beatrice, “Bebe”, Vio, Ionela Andreea Mogos e Loredana Trigilia

Nonostante, dopo l’oro di Bebe Vio, si temesse che la squadra azzurra non riuscisse a bissare il bronzo ottenuto cinque anni fa a Rio, le donne del fioretto hanno addirittura migliorato la situazione vincendo la medaglia d’argento. Solo in finale, la Cina ha battuto con il risicato punteggio di 45-41 il terzetto azzurro composto come detto da Bebe Vio, Loredana Trigilia e Andreea Mogos.

La portabandiera azzurra in gara è stata capace di rimontare nei primi due dei suoi tre assalti, ma quando è partita sotto di tre stoccate all’ultimo, ha perso di un punto il suo incontro con Hu Gayian.

Vio, sabato, aveva rivelato di aver seriamente rischiato la vita nello scorso mese di aprile per una tremenda infezione da stafilococco e di avere quindi effettuato una preparazione ridotta, e aveva dedicato ai medici la medaglia d’oro.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684