Strage di cani a Partanna, in otto trovati morti avvelenati

Strage di cani a Partanna, in otto trovati morti avvelenati

web-pv

Strage di cani a Partanna, in otto trovati morti avvelenati

web-pv |
domenica 17 Aprile 2022 - 17:17

"Abbiamo sporto denuncia contro ignoti per gli avvelenamenti dei cani che si sono verificati in città", dichiara il sindaco Catania

Orrore a Partanna, nel Trapanese, dove otto cani sono stati avvelenati in contrada Marcato. “Abbiamo già presentato denuncia – ha detto il sindaco Nicola Catania – e tra carabinieri e polizia municipale c’è piena collaborazione affinché si individui il responsabile di questo atto ignobile”. L’associazione animalista Oipa aveva denunciato il fatto, accusando l’amministrazione comunale di inadempienza. “Alle nostre segnalazioni non è stata mai data una risposta da parte dell’amministrazione comunale – ha protestato l’associazione -, che ha lasciato vagare i cani per strada senza nemmeno far sterilizzare almeno le femmine”.

La denuncia del sindaco

“Abbiamo sporto denuncia contro ignoti – si legge in un post del sindaco su Facebook – per gli avvelenamenti dei cani che si sono verificati in città. Staneremo l’ignobile autore con la piena collaborazione del locale comando dei carabinieri di Partanna unitamente al comando della polizia municipale prontamente intervenuta. L’auspicio di tutti noi è che si ponga fine a queste tristi azioni contro queste povere bestie che non fanno male a nessuno. Il comportamento criminale di chi avvelena i cani randagi è un fenomeno che ci indigna e che combattiamo al pari di associazioni animaliste e assieme ai cittadini, che invitiamo a segnalarci episodi di cui sono testimoni o a conoscenza, anche tramite gli impianti di videosorveglianza, per stanare gli autori”. L’amministrazione si dichiara al contempo al fianco di chi combatte il crescente abbandono degli animali domestici e per la lotta al randagismo.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684