In pensione a 58-59 anni, tornano i vecchi requisiti di Opzione donna

In pensione a 58-59 anni senza limiti di figli, tornano i vecchi requisiti di Opzione donna

lamantia

In pensione a 58-59 anni senza limiti di figli, tornano i vecchi requisiti di Opzione donna

Redazione  |
giovedì 05 Gennaio 2023 - 09:09

Il governo al lavoro su un nuovo decreto lavoro che potrebbe vedere la luce entro gennaio. Il sottosegretario Durigon: stiamo cercando le risorse.

Il governo prepara un nuovo decreto lavoro entro gennaio per “dare più flessibilità e meno burocrazia alle aziende, più sicurezza ai lavoratori”. Lo ha annunciato nel corso di un’intervista a ‘La Repubblica’ il sottosegretario al Lavoro Claudio Durigon. Il provvedimento, come ha aggiunto, potrebbe “ripristinare le vecchie condizioni di Opzione Donna: c’è la volontà politica, stiamo simulando gli scenari”.

Nuovo decreto lavoro, cosa prevede

Il nuovo decreto lavoro dovrebbe limare alcuni dettagli sul nuovo corso del reddito di cittadinanza. Sulla scure del governo l’esponente leghista spiega che vengono potenziate “formazione e incentivi, lo Stato ha il dovere di prospettare soluzioni agli occupabili”. Il sistema del reddito, sottolinea “ha fallito: è evidente a tutti. Noi lo togliamo solo a chi può lavorare e si adagia nella sua condizione attuale. La vera sfida non è dare un sussidio, ma il lavoro. E le offerte non mancano, visto che le aziende cercano 500 mila lavoratori secondo Anpal-Unioncamere”. Il nostro dovere, spiega, “è cercare di fare il possibile per incrociare queste esigenze con i profili dei percettori. Dopodiché vale la regola della Naspi: finita la disoccupazione, bisogna cercarsi un posto”.

Pensioni, novità su Opzione donna

Infine sui paletti introdotti su Opzione donna osserva: “Stiamo cercando di trovare coperture per ripristinare i vecchi requisiti di uscita a 58-59 anni senza limiti di figli o altro, almeno per sei mesi. In ogni caso le donne saranno beneficiate dalla riforma complessiva delle pensioni che vogliamo mettere in campo”.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001