Piano Covid per editoria, trasporti e confidi - QdS

Piano Covid per editoria, trasporti e confidi

Pietro Vultaggio

Piano Covid per editoria, trasporti e confidi

venerdì 02 Ottobre 2020 - 00:00
Piano Covid per editoria, trasporti e confidi

Il sostegno della Regione anche per gli editori (10 mln €), la mobilità (10 mln) e la garanzia dei fidi (20 mln). Entro ottobre la pubblicazione dei bandi. Per partecipare occorre inviare le domande sulla piattaforma informatica

PALERMO – La Regione Siciliana è pronta a sostenere tutti i settori che fanno del trasporto il loro punto di forza: si tratta di settori che fanno veicolare l’informazione e le persone. Nello specifico, un finanziamento senza interessi e commissioni in favore dell’editoria e contributi a fondo perduto ai settori taxi, noleggio con conducente, altri trasporti su strada e trasporti marittimi.

Il piano prevede anche una patrimonializzazione dei confidi (acronimo di “consorzio di garanzia collettiva dei fidi”, in sostanza svolge attività di prestazione di garanzie per agevolare le imprese nell’accesso ai finanziamenti, a breve medio e lungo termine, destinati alle attività economiche e produttive).

In particolare, per l’editoria sono previsti dieci milioni di euro, per i confidi venti milioni e dieci milioni di euro per i servizi di trasporto.

Per quanto riguarda l’editoria, i tempi di pubblicazione del bando sono previsti entro il 30 ottobre 2020, ma l’avviso per le selezioni dei beneficiari sarà effettuato in modalità valutativa a sportello. Chi sono i soggetti beneficiari e quale sarà l’entità del beneficio individuale? Quotidiani (cartacei) con il 40%; periodici (cartacei) con il 7%; testate online con il 25%; radio e tv con il 25% e agenzie di stampa con il 3%.

Per quanto riguarda il contributo per la concentrazione e la patrimonializzazione dei consorzi Fidi per le agevolazioni alle imprese al fine dell’accesso al credito, la data di pubblicazione è fissata anche per il 30 ottobre 2020. Le richieste di credito sono esaminate da IRFiS Finsicilia SpA secondo l’ordine di ricezione e fino a esaurimento dei fondi disponibili. I contributi sono concessi per il tramite dei consorzi Fidi, quali agevolazioni alle imprese consorziate. Per quanto concerne l’entità del beneficio individuale: l’importo massimo concedibile, per singola operazione di concentrazione, è stabilito nella misura del 10% del capitale sociale del consorzio, risultante dell’operazione di fusione.

Per i servizi di trasporto, invece, la pubblicazione del bando è prevista entro il 2 ottobre 2020 ed il range temporale di presentazione delle domande va dal 10 al 17 ottobre (a seconda della data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta ufficiale della Regione Sicilia), sempre tramite piattaforma informatica dedicata della Regione (https://siciliapei.regione.sicilia.it).

L’oggetto dell’intervento è sostenere i settori di “servizio pubblico da trasporto non di linea in servizio di piazza”, di servizio di noleggio con conducente, di noleggio natanti e trasporti marittimi di passeggeri, colpiti da carenza o indisponibilità di liquidità.

Per accedere al bando è importante avere uno dei codici Ateco indicati dalla Regione: trasporto con taxi (49.32.10); noleggio di autovetture da rimessa con conducente – Ncc (49.32.20); altri trasporti su strada di passeggeri (49.39.09) ed il codice 50.10.00 per il trasporto marittimo e costiero di passeggeri (per queste ultime due categorie sono esclusi i trasporti di linea).

L’entità del beneficio individuale sarà invece così ripartito: 2.750 euro per ogni titolare di licenza di servizio pubblico di piazza con autovetture, intestato all’impresa del settore taxi; 1.650 euro per ogni mezzo intestato all’impresa del settore noleggio di autovetture con conducente – Ncc; 1.650 euro per ogni mezzo intestato all’impresa del settore altri trasporti su strada di passeggeri; 1.650 euro per ogni mezzo intestato all’impresa del settore trasporto marittimo e costiero.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684