Poliziotto ferito a Palermo, il video della rissa alla Magione - QdS

Poliziotto ferito a Palermo, il video della rissa alla Magione

web-la

Poliziotto ferito a Palermo, il video della rissa alla Magione

web-la |
mercoledì 02 Giugno 2021 - 15:15

L'aggressione ai poliziotti è avvenuta durante un controllo agli ambulanti che vendevano bibite nella zona della Magione. Gli agenti di polizia avevano invitato agli abusivi a lasciare quella zona

Un poliziotto è stato ferito ieri sera (ha 15 giorni di prognosi) con una bottiglia lanciata da un gruppo di persone che dava man forte a un venditore ambulante a piazza Magione a Palermo: “Orde di giovani senza controllo, senza regole e senza rispetto del comune senso civico, non trovano di meglio da fare che scagliare bottiglie di vetro contro le Forze di Polizia; ad avere la peggio un poliziotto del XI reparto Mobile di Palermo intervenuto per sedare gli animi a cui rivolgiamo i migliori auguri di una pronta guarigione”, dice Sergio Salvia Segretario Provinciale del Coisp di Palermo.

“La mia vicinanza personale e quella dell’Usip tutta ai colleghi rimasti feriti ieri sera per le aggressioni subite dai colleghi della Polizia di Stato presenti su Piazza Maggione da parte di un venditore ambulante spalleggiato da altri soggetti. Ancora una volta assistiamo ad atteggiamenti criminali che non possono e non devono essere tollerati.

Le istituzioni tutte profondano il massimo sforzo al fine di tutelare le donne e gli uomini in divisa, in un periodo storico complicato, caratterizzato da alta tensione sociale ed in cui i poliziotti sono sempre in prima linea” dice Giovanni Assenzio segretario generale Usip Palermo.

Dice il consigliere comunale della Lega Igor Gelarda: “Ieri sera alcuni poliziotti sono stati selvaggiamente aggrediti in Piazza Magione, nel cuore della movida palermitana, mentre cercavano di sedare una rissa. Gli uomini in divisa sono stati colpiti più volte, anche con delle bottiglie, come si vede da alcuni video che girano sui social. Dopo l’aggressione alla coppia gay di Torino, l’omicidio il giorno dopo alla Vucciria, annoveriamo anche questa aggressione nei confronti di esponenti della Polizia di Stato.

Non possiamo continuare con questo bollettino di guerra. La sicurezza è uno dei punti che più ci sta a cuore come Lega. Nei prossimi mesi presenteremo il progetto sicurezza per Palermo, che sarà un fiore all’occhiello nel programma dell’amministrazione di Centrodestra, che governerà Palermo tra un anno”.

L’aggressione ai poliziotti è avvenuta durante un controllo agli ambulanti che vendevano bibite nella zona della Magione. Gli agenti di polizia avevano invitato agli abusivi a lasciare quella zona e non vendere più birra e bibite ma uno di loro ha cercato di colpirli con un monopattino. A spalleggiare gli abusivi anche alcuni giovani e uno di questi ha colpito con una bottiglia in testa l’ agente mentre altri hanno iniziato a lanciare bottiglie contro i polizotti. Scene violente che sono finite in alcuni video che sono stati pubblicati sui social. Indagini sono in corso della polizia per risalire agli autori dell’aggressione.

“Voglio esprimere la mia più sincera solidarietà al poliziotto ferito con una bottiglia in piazza Magione da un gruppo di venditori abusivi che si sono opposti all’affermazione della legalità. Ringrazio proprio le forze dell’ordine per il loro costante impegno a tutela della sicurezza dei cittadini e del rispetto della legge. E rivolgo un invito a tutti a non acquistare da venditori abusivi e fuori dagli orari prescritti. Insieme con il Prefetto e con il Questore monitoriamo continuamente la situazione e rivolgiamo un invito alla responsabilità di tutti, volendo evitare danni all’economia legale di questa città che rischia di essere ulteriormente compromessa da ulteriori restrizioni non più legate alla pandemia ma all’ordine pubblico in un momento di ripresa della città. Mi auguro che il poliziotto aggredito possa presto riprendersi per tornare in servizio”. Lo dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684