Proteggere il fiume Platani dai rifiuti con l’aiuto di una barriera antiplastica - QdS

Proteggere il fiume Platani dai rifiuti con l’aiuto di una barriera antiplastica

redazione

Proteggere il fiume Platani dai rifiuti con l’aiuto di una barriera antiplastica

venerdì 31 Maggio 2019 - 00:05
Proteggere il fiume Platani dai rifiuti con l’aiuto di una barriera antiplastica

Previste inoltre numerose iniziative volte a valorizzare e promuovere la riserva naturale. Questo l’obiettivo del progetto Halykòs, che coinvolge soggetti pubblici e privati

RIBERA (AG) – È stato presentato lo scorso sabato il progetto Halykòs-Prevenzione ambientale e valorizzazione della foce del fiume Platani, promosso dall’associazione ambientalista Marevivo onlus, delegazione provinciale di Agrigento.

Realizzato con il sostegno della Fondazione con il Sud (Bando ambiente 2018), il progetto intende preservare la Riserva naturale foce del fiume Platani, area ricca di bellezze naturalistiche, ma fortemente minacciata dall’inquinamento generato in gran parte dai rifiuti che il fiume Platani (Halykòs in greco) trascina nel suo percorso prima di raggiungere il mare.

Il progetto prevede l’installazione di una barriera anti-marine litter in prossimità della foce, impiantata dalla società Castalia Operations Srl, per intercettare i rifiuti presenti nelle acque fluviali e procedere al recupero delle plastiche prima che le stesse vengano riversate in mare. La barriera antiplastica, già sperimentata sul fiume Po, agisce a monte del problema, permettendo di raccogliere tutta la plastica galleggiante, che potrà così essere avviata a un corretto smaltimento.

Il progetto prevede inoltre diverse altre misure volte a valorizzare e promuovere la riserva naturale, gestita dal Dipartimento dello Sviluppo rurale e territoriale della Regione Siciliana, partner del progetto, oltre che attività di Formazione rivolte ai giovani del territorio, di Educazione ambientale rivolte alle scuole coinvolte, di sensibilizzazione e prevenzione nei comuni attraversati dal fiume al fine di creare una Rete/Patto locale che li impegni a introdurre misure idonee a ridurre l’uso della plastica e avviare un corretto smaltimento.

Sono partner del progetto, oltre al soggetto promotore Marevivo Agrigento, il Dipartimento dello Sviluppo rurale e territoriale della Regione Siciliana, Castalia Srl, i Comuni di Ribera e Cattolica Eraclea, la Cooperativa sociale Arcobaleno di Sciacca, gli istituti comprensivi Ezio Contino di Cattolica Eraclea, Navarro e Crispi di Ribera, l’Iis Francesco Crispi di Ribera.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684