Trizzino, "Candidato sindaco a Palermo? Io sono pronto" - QdS

Trizzino, “Candidato sindaco a Palermo? Io sono pronto”

Luigi Ansaloni

Trizzino, “Candidato sindaco a Palermo? Io sono pronto”

venerdì 09 Luglio 2021 - 13:12

Ospite a QdS Pausa Caffè, condotto da Luigi Ansaloni con l'opinionista Giovanni Pizzo, è il deputato regionale del Movimento Cinque Stelle Giampiero Trizzino

Ospite a QdS Pausa Caffè, condotto da Luigi Ansaloni con l’opinionista Giovanni Pizzo, è il deputato regionale del Movimento Cinque Stelle Giampiero Trizzino.

Nell’intervista si parla della sua candidatura per diventare sindaco di Palermo e ad un tema a lui caro, l’ambiente, dall’emergenza rifiuti alla lotta al degrado.

“Ho dato la mia disponibilità dopo una serie di riunioni con il mio gruppo, sono tra i candidabili – dice Trizzino -. Non vorrei essere unico del mio partito, vorrei che ci fosse condivisione come sempre c’è stata in questi anni. Ho detto che se il mio nome dovesse essere fastidioso, essendo già al secondo mandato, non ci sarebbero problemi e continuerei il mio percorso all’Ars in caso. La mia disponibilità c’è.

Alleanza con il centrosinistra in Comune? E’ un tema scottante a Palermo. Sulla possibilità ne abbiamo parlato tanto, anche all’Ars, con i rappresentanti del Pd, e ho trovato disponibilità al dialogo. La partita si giocherà, se non ci dovesse essere un accordo ognuno per conto suo, ma la presenza di Orlando nel Pd complica la situazione, senza dubbio. L’M5S a Palermo comunque non deve lasciarsi trasportare dalle influenze romane”.

La commissione tecnica specialistica che decide sulle più delicate autorizzazioni ambientali, deve rimanere indipendente al giudizio politico. Con questo spirito abbiamo depositato e fatto approvare due emendamenti nella manovra finanziaria, condivisi con Claudio Fava, che garantiscono il funzionamento di questo delicato ufficio regionale”.

Sulla commissione ambiente regionale, Trizzino dice: ““La commissione tecnica specialistica che decide sulle più delicate autorizzazioni ambientali, deve rimanere indipendente al giudizio politico – dice -. Con questo spirito abbiamo depositato e fatto approvare due emendamenti nella manovra finanziaria, condivisi con Claudio Fava, che garantiscono il funzionamento di questo delicato ufficio regionale”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684