Ragusa, Cava dei Modicani, stop all’indifferenziata - QdS

Ragusa, Cava dei Modicani, stop all’indifferenziata

redazione

Ragusa, Cava dei Modicani, stop all’indifferenziata

giovedì 07 Maggio 2020 - 00:00
Ragusa, Cava dei Modicani, stop all’indifferenziata

Scaduta l’ordinanza del commissario straordinario del Libero Consorzio, manca anche l’autorizzazione dell’Arpa. La soluzione è temporanea ma in questo frangente sono maggiori i costi di conferimento dei rifiuti

RAGUSA – Nessuna nuova proroga – almeno per adesso – per la discarica di Cava dei Modicani. L’impianto ha infatti chiuso i battenti e i comuni iblei non possono più scaricare all’interno della struttura.

La raccolta dei rifiuti dell’indifferenziata non può essere al momento smaltita: la chiusura è dovuta alla scadenza dell’ordinanza del commissario straordinario del Libero consorzio comunale di Ragusa e alla mancata autorizzazione dell’Arpa Sicilia.

I comuni della provincia di Ragusa, per queste ragioni, non possono più conferirvi i rifiuti. Per far fronte alla situazione è arrivata in queste ore una soluzione alternativa ma pur sempre provvisoria. I comuni di Acate, Chiaramonte Gulfi e Vittoria possono conferire a Enna mentre gli altri comuni iblei conferiscono a Lentini. Si tratta di una situazione temporanea, ovviamente, come sottolineato dal commissario straordinario per la discarica Tmb Bartolo Giaquinta. I disagi che si stanno verificando in questi giorni per il mancato prelievo dell’indifferenziato dovrebbero già risolversi a breve.

“Spero che questo stop duri poco – ha evidenziato Giaquinta – perché sono maggiori i costi di conferimento a cui si aggiungono anche i costi di trasporto che ricadono sui comuni e di conseguenza sui cittadini. La chiusura del Tmb è dovuta non a una scarsa funzionalità dell’impianto ma bensì a motivi formali relativi ad autorizzazioni”. Da circa tre anni, infatti, è in corso un’interlocuzione tra la Srr e il dipartimento Acqua e Rifiuti della Regione siciliana per ottenere l’autorizzazione ordinaria per l’attività dell’impianto.

La struttura ha funzionato grazie a un’ordinanza contingibile e urgente emessa prima dal presidente della Regione e poi dal commissario straordinario del Libero Consorzio comunale di Ragusa Salvatore Piazza. Adesso, però, in funzione del parere negativo dell’Arpa Sicilia, lo stesso commissario ha ritenuto opportuno non emettere un’ordinanza.

Le polemiche, ovviamente, non sono mancate. “Come sempre si arriva all’ultimo giorno, non arriva la proroga e si deve andare a scaricare in altra discarica – ha sottolineato il segretario cittadino di Ragusa di Territorio, Michele Tasca – Si attende sempre l’ultimo giorno per sapere se l’indomani si potrà conferire nella discarica. Nessuno mai ha pensato preventivamente di verificare le condizioni per poter operare tranquillamente. Persa l’occasione di approfittare della minore frazione di differenziata e fatta la scelta di non procedere all’allestimento della quarta vasca, si subisce, passivamente, uno stato di fatto senza nessuna informazione per i cittadini”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684