Reddito di cittadinanza a mafiosi, 76 denunciati a Catania - QdS

Reddito di cittadinanza a mafiosi, 76 denunciati a Catania

redazione web

Reddito di cittadinanza a mafiosi, 76 denunciati a Catania

martedì 27 Aprile 2021 - 06:12

Al termine di indagini condotte dai Carabinieri, la Procura distrettuale ha disposto un sequestro delle carte dei percettori denunciati. I santapaoliani i più numerosi. Un danno da oltre mezzo milione

Carabinieri del comando provinciale di Catania e del Nil (del Nucleo ispettorato del lavoro) hanno denunciato 76 persone per indebita percezione del reddito di cittadinanza.

Venticinque sono persone già condannate per mafia, le altre 51, comprese 46 donne, hanno ottenuto il beneficio omettendo di comunicare che nel proprio nucleo familiare c’era anche un congiunto condannato definitivamente per associazione mafiosa.

La Procura distrettuale ha emesso nei confronti dei denunciati un decreto di sequestro preventivo delle rispettive carte di reddito di cittadinanza.

Le 76 persone denunciate percepivano indebitamente il Reddito di cittadinanza dall’aprile del 2019.

I più numerosi i santapaoliani

Tra i beneficiari sono stati identificati affiliati a diverse cosche mafiose attive nel capoluogo etneo e in provincia.

I più numerosi, una cinquantina circa, sono risultati essere quelli della ‘famiglia’ Santapaola-Ercolano di Cosa nostra.

Clan di Catania e Adrano

Ma ci sono anche esponenti dei clan Mazzei, Cappello, Laudani, Cursoti Milanesi, Pillera, Scalisi e Santangelo – Taccuni.

Dalle indagini è emerso che l’importo complessivo finora riscosso indebitamente è di oltre seicentomila euro.

La Procura ha interessato l’Inps per l’immediata revoca del Reddito di cittadinanza, con efficacia retroattiva, per tutti i 76 denunciati, e l’avvio delle necessarie procedure di restituzione dei soldi del beneficio percepito.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684