Ruba componenti di cantiere edile e tenta di travolgere agente con l'auto, straniero in manette - QdS

Ruba componenti di cantiere edile e tenta di travolgere agente con l’auto, straniero in manette

web-sr

Ruba componenti di cantiere edile e tenta di travolgere agente con l’auto, straniero in manette

web-sr |
venerdì 11 Novembre 2022 - 13:25

Grazie alle indagini portate avanti dai carabinieri è stato possibile intercettare il responsabile. Si cerca il complice.

Gli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Vittoria hanno tratto in arresto H. Y. S. E., 34 anni, con a carico diversi precedenti di polizia, straniero regolare sul territorio nazionale, in esecuzione di una ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Giudice per le indagini preliminari al Tribunale di Ragusa su richiesta della locale Procura della Repubblica per i reati di rapina impropria, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni aggravate in concorso.

La fuga

Il provvedimento di misura cautelare è stato emesso a seguito dei fatti avvenuti il 5 novembre scorso, quando l’uomo, con un complice connazionale, dopo aver sottratto dei componenti i ponteggi di un cantiere edile a Ragusa, si dava a precipitosa fuga a bordo di un’auto, mettendo in pericolo l’incolumità di un agente che, libero dal servizio, avendo assistito all’evento delittuoso, tentava strenuamente di bloccare i due malviventi.

Intercettati successivamente da una pattuglia del Commissariato di Vittoria nei pressi della Strada Provinciale 15, i due soggetti continuavano la folle corsa fino a lanciarsi all’interno di una scarpata ove impattavano contro degli arbusti. Nella situazione creatasi, uno dei due malviventi è stato bloccato dai poliziotti, mentre il complice riusciva a far perdere le proprie tracce.

Le indagini

La successiva attività info-investigativa condotta dagli poliziotti del Commissariato di Vittoria coordinati dalla Procura della Repubblica di Ragusa, ha permesso di individuare in tempi brevissimi il fuggitivo e di acquisire univoci e concordanti indizi di reità a carico dello stesso a cui carico è stato emesso il provvedimento limitativo della libertà personale.

Dopo le formalità di rito H. Y. S. E. è stato portato nella propria abitazione agli arresti domiciliari mentre continuano le indagini volte all’individuazione dell’altro complice.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001