Scuola, Drago (M5S), “Mettere ordine nel settore” - QdS

Scuola, Drago (M5S), “Mettere ordine nel settore”

redazione

Scuola, Drago (M5S), “Mettere ordine nel settore”

martedì 26 Maggio 2020 - 13:49
Scuola, Drago (M5S), “Mettere ordine nel settore”

La senatrice del Movimento Cinque Stelle Tiziana Drago è intervenuta, a seguito della decisione del governo di rinviare la prova concorsuale per le immissioni in ruolo nell’organico della scuola, per evidenziare diversi aspetti che attendono una risoluzione. In primo luogo la senatrice ha sottolineato il tema dei docenti “esiliati” e dei nuclei famigliari spezzati.

“Avendo posticipato la prova concorsuale per le immissioni in ruolo adesso occorre mettere ordine nello scacchiere della scuola italiana – ha spiegato Drago -. Quindi chiedo un impegno volto alla stabilizzazione dei docenti nelle graduatorie ad esaurimento su base regionale che attendono da anni e che meritano certezze per il loro futuro. Altresì occorre una rivisitazione del contratto collettivo nazionale integrativo in modo tale da dare spazio agli incarichi annuali ed è imprescindibile riaprire i termini delle mobilità o, quantomeno, attuare una mobilità in deroga”.

“Siamo ancora in tempo – prosegue la senatrice – per discutere i diversi emendamenti in commissione e c’è la possibilità di dare risposte a migliaia di famiglie italiane togliendo, inoltre, il vincolo quinquennale per la seconda tranche di docenti vincitori del concorso 2018 e dando la possibilità anche agli immessi in ruolo per l’anno scolastico 2019/2020 di partecipare alla mobilità non dimenticando i vincitori del concorso 2016. Faccio appello dunque – in questo particolare frangente – alla sensibilità degli esponenti di Italia Viva e Pd, partiti che hanno contribuito a generare le storture del sistema scuola con migliaia di docenti esiliati. La politica ha la possibilità di rimediare e di correggere gli errori e di dare certezze ai lavoratori della scuola”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684