Super Green pass, controlli previsti e sanzioni per i no vax "furbetti" - QdS

Super Green pass, controlli previsti e sanzioni per i no vax “furbetti”

web-dr

Super Green pass, controlli previsti e sanzioni per i no vax “furbetti”

web-dr |
giovedì 25 Novembre 2021 - 10:48

Il Super Green pass che entrerà in vigore il 6 dicembre e sarà valido (almeno) sino al 15 gennaio, prevede anche una serie di controlli. E’ il prefetto incaricato di effettuarli. Ecco le modalità

Il Super Green pass che entrerà in vigore il 6 dicembre e sarà valido (almeno) sino al 15 gennaio, prevede anche una serie di controlli.

Ecco chi effettua i controlli

Al Capo III, articolo VII del decreto, si legge infatti: “Il Prefetto territorialmente competente, entro cinque giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, sentito, entro tre giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, adotta un piano per l’effettuazione costante di controlli, anche a campione, avvalendosi delle forze di polizia e del personale dei corpi di polizia municipale munito della qualifica di agente di pubblica sicurezza, in modo da garantire il rispetto del possesso delle certificazioni di cui all’articolo 9 del decreto-legge n. 52 del 2021. Il Prefetto trasmette al Ministro dell’interno una relazione settimanale dei controlli effettuati nell’ambito territoriale di competenza”.

Sanzioni previste

Nessun riferimento viene però fatto alle sanzioni. In attesa di ulteriori decreti attuativi, il Super Green Pass rischia di diventare una enorme bolla di sapone mancante del deterrente principale rappresentato dalle sanzioni. Quindi, laddove avvenisse un controllo, alla persona non rispettosa del decreto verrebbe impedito lo svolgimento di quelle attività previste dal Decreto ma sarebbe una goccia nell’oceano, in quanto chi agisce senza Green Pass non avrebbe nulla da perdere, se non tornare a casa.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684