Tari e incremento della differenziata è così che riparte la gestione dei rifiuti - QdS

Tari e incremento della differenziata è così che riparte la gestione dei rifiuti

Nicola Digiugno

Tari e incremento della differenziata è così che riparte la gestione dei rifiuti

sabato 04 Maggio 2019 - 00:05
Tari e incremento della differenziata è così che riparte la gestione dei rifiuti

Avviato il porta a porta sul territorio comunale con l’obiettivo di diminuire il conferimento in discarica. Sono scaduti proprio questa settimana i termini per il pagamento del saldo 2018

VALGUARNERA (EN) – È scaduto martedì scorso il termine ultimo per i cittadini per saldare la Tari 2018. Gli uffici del Municipio, infatti, avevano concesso una proroga (dal 31 marzo al 30 aprile 2019) “a seguito di ritardi nella consegna non imputabili all’Ente”.

Una notizia accolta favorevolmente da un massiccio numero di utenti, soprattutto in seguito ai numerosi disguidi nati proprio dai ritardi accumulati nella consegna delle cartelle.

Intanto, come sottolineato dal Municipio, prosegue, nel rispetto delle aspettative dell’Ente, il servizio di raccolta differenziata porta a porta: domenica, dalle 20 alle 24, esposizione dell’umido; lunedì, dalle 20 alle 24, vetro e alluminio, plastica; martedì, dalle 20 alle 24, umido; mercoledì, dalle 20 alle 24, carta e cartone; giovedì, dalle 20 alle 24, residuo secco; venerdì, dalle 20 alle 24 umido. “I sacchi – hanno precisato dagli uffici – vanno esposti all’esterno della propria abitazione, all’interno del mastello grigio fornito, nei giorni preposti sull’ecocalendario, escluso il sabato sera perché la domenica non si effettua il ritiro. La raccolta di plastica, vetro e alluminio va esposta in sacchi differenti e ispezionabili”.

Valguarnera Caropepe, confinante con i territori di Assoro, Enna e Piazza Armerina, conta circa 8 mila abitanti, si estende su una superficie di 9,41 chilometri quadrati, con un’alta densità di abitanti per km quadrato, 814,35. Si tratta del centro più densamente popolato della provincia ennese e, allo stesso tempo, del più piccolo per superficie. Il numero di nuclei familiari interessati dalla Tari sfiora quota 3.200.

La popolazione è in calo rispetto al passato, basti pensare che negli anni Venti del secolo scorso Valguarnera contava 18 mila abitanti, mentre negli anni Ottanta si andava abbondantemente oltre i 10 mila.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684