Transizione ecologica, Armao: "Sì a rigassificatori, termovalorizzatori e nucleare" - QdS

Transizione ecologica, Armao: “Sì a rigassificatori, termovalorizzatori e nucleare”

web-mp

Transizione ecologica, Armao: “Sì a rigassificatori, termovalorizzatori e nucleare”

web-mp |
sabato 17 Settembre 2022 - 12:08

"La nostra Isola è una piattaforma energetica straordinaria...si potranno utilizzare al meglio i flussi di energia da fonti rinnovabili favorendone lo sviluppo"

“Vera transizione ecologica, senza porre dei veti inutili. Sì a rigassificatori, termovalorizzatori e nucleare“. E ancora “Indispensabile una rivoluzione della Commissione Via-Vas.”. E’ molto chiaro Gaetano Armao, candidato alla presidenza della Regione Sicilia, nel corso dell’intervista realizzata dal direttore del QdS, Carlo Alberto Tregua.

Vi sono numerose richieste per impianti di energia rinnovabile bloccati. Come mai?

“La Commissione Via-Vas (che si occupa delle Valutazioni di impatto ambientale dei progetti e delle opere, nda) va rivoluzionata e deve dare risposte in sessanta giorni massimo. Non è pensabile che sia il collo di bottiglia della economia energetica siciliana.

Dopodiché dobbiamo scegliere che cosa fare da grandi. La nostra Isola è una piattaforma energetica straordinaria: siamo percorsi dai tubi del gas che portano energia dall’Africa verso il continente europeo, possediamo raffinerie che trasformano gran parte del prodotto petrolifero nazionale, abbiamo un cavo elettrico sommerso (Tyrrhenian Link, tra Sicilia e Campania, nda) che migliorerà la capacità di scambio elettrico e quindi si potranno utilizzare al meglio i flussi di energia da fonti rinnovabili favorendone lo sviluppo.

Siamo anche una delle parti d’Europa più irradiate e quindi maggiormente vocati al solare. E possiamo pensare anche ai parchi eolici marini”.

Come possono essere sfruttate tutte queste risorse?

Se vogliamo fare la transizione ecologica sul serio non possiamo porci dei limiti, ma ci sono pezzi del mondo dei verdi che la transizione ecologica non la vogliono fare, perché pongono veti ovunque. E aggiungo che si devono fare i rigassificatori e i termovalorizzatori e si deve valutare anche il nucleare. Ovviamente ci vorranno dieci anni, ma la transizione ecologica è un imperativo categorico per rispettare i nostri figli e lasciar loro un ambiente più pulito”.

L’intervista completa è su QdS.it.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684