A Troina due intitolazioni per le vittime della mafia - QdS

A Troina due intitolazioni per le vittime della mafia

redazione

A Troina due intitolazioni per le vittime della mafia

martedì 09 Febbraio 2021 - 00:00

La strada di fronte al Centro sportivo polivalente Mandela avrà il nome di Rosario Livatino, il campo di calcetto del quartiere Arcirù, invece, ricorderà il piccolo Giuseppe Di Matteo

TROINA (EN) – Su proposta dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Fabio Venezia, votata all’unanimità dal Consiglio comunale nel corso di una delle ultime sedute, due spazi pubblici della città saranno intitolati a due vittime della mafia.

Al magistrato Rosario Livatino – nato a Canicattì il 3 ottobre del 1952 e ucciso in un agguato mafioso il 21 settembre del 1990 sul viadotto Gasena, lungo la Strada statale 640 Agrigento–Caltanissetta, mentre si recava in tribunale – sarà intitolata la strada situata di fronte al Centro sportivo polivalente Nelson Mandela.

Il campo di calcetto appena ristrutturato del quartiere Arcirù, porterà invece il nome del piccolo Giuseppe Di Matteo, il figlio di un pentito nato a Palermo il 19 gennaio del 1981. A causa della decisione del padre di voltare le spalle alla criminalità organizzata, il piccolo venne prima rapito da Cosa nostra, poi strangolato e disciolto nell’acido l’11 gennaio del 1996, dopo 25 mesi di prigionia.

“Troina – ha spiegato il sindaco Fabio Venezia – non dimentica le vittime della mafia e chi ha sacrificato la propria vita per combattere l’oppressione mafiosa. Con l’intitolazione di due spazi pubblici al magistrato Rosario Livatino e al piccolo Giuseppe Di Matteo, l’Amministrazione comunale intende testimoniare il proprio impegno nella lotta a Cosa nostra e dare un messaggio simbolico sul fronte della legalità alle giovani generazioni, affinché non dimentichino il male che la mafia ha perpetrato nella nostra società”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684