Vaccini, Astrazeneca riprende anche in Sicilia - QdS

Vaccini, Astrazeneca riprende anche in Sicilia

redazione web

Vaccini, Astrazeneca riprende anche in Sicilia

sabato 20 Marzo 2021 - 09:05

A Messina oggi e domani senza prenotazione. Crescono i contagi nell'Isola, ieri inoculate oltre sedicimila dosi, mille del farmaco anglo-svedese. Figliuolo e Curcio danno l'esempio vaccinandosi

Sugli oltre sedicimila vaccini somministrati ieri in Sicilia, quasi mille erano Astrazeneca, a conferma del dato nazionale che vede una ripresa della fiducia nel farmaco anglo-svedese.

Risalgono i contagi

Riprende a salire, nell’Isola, purtroppo, anche la curva dei contagi: nel bollettino di ieri erano 859 i nuovi positivi su 23.761 tamponi processati, con una incidenza di positivi di quasi il 3,6%, in aumento da tre giorni consecutivi. La nostra Regione è decima per contagi e procedono di nuovo a pieno ritmo i vaccini.

Nella nostra Isola sono state ieri inoculate 14.418 dosi di Pfizer, 754 di Moderna e 983 di Astrazeneca, dopo la ripresa della somministrazione di quest’ultimo farmaco in tutta Italia, dalle 15 di ieri, dopo l’autorizzazione dell’Agenzia italiana del farmaco.

Disdette tra cinque e dieci per cento

Le disdette, a livello nazionale, sono tra il cinque e il dieci per cento, vista la consapevolezza diffusa che solo vaccinandosi si potrà finalmente tornare a vivere.
E il fatto che chi viene riconvocato e non si presenta all’appuntamento, finirà in fondo alla fila e sarà vaccinato per ultimo.
Lo ha ribadito il presidente del Consiglio superiore di Sanità Franco Locatelli: “Se una persona viene chiamata per il vaccino di Astrazeneca e rifiuta di vaccinarsi verrà successivamente nel tempo considerata per altre tipologie di vaccini”.

Gli italiani, insomma, hanno accolto favorevolmente il nuovo via libera dell’Ema e dell’Aifa ad Astrazeneca e si sono presentati nei luoghi in cui è ripresa la somministrazione del farmaco.

A Messina Astrazeneca senza prenotazione

E oggi e domani tutti gli aventi diritto al vaccino Astrazeneca, persone sane senza patologie gravi o altre “fragilità”, potranno presentarsi direttamente senza prenotazione nell’hub vaccinale nella Fiera di Messina, nella fascia oraria 18 – 22 per ricevere la prima dose.

L’iniziativa dell’assessorato regionale alla salute si rivolge alle categorie previste dal piano vaccinale: 70-79 anni, forze dell’ordine, insegnanti e vale anche per le persone che erano già prenotate in qualunque giornata precedente o successiva a oggi, che potranno effettuare la somministrazione in anticipo rispetto al loro turno.

Nel caso in cui il cittadino, prenotato in altra giornata, sia vaccinato oggi o domani, sarà invitato ad annullare la prenotazione sul portale o al numero verde così da liberare il posto ad un’altra persona e velocizzare il sistema.

Recuperare tempo prezioso

Come già anticipato ieri dall’assessore Ruggero Razza, l’obiettivo è “recuperare” il prezioso tempo perso a causa dello stop temporaneo del vaccino anglo-svedese nei giorni scorsi e vaccinare più cittadini possibili con un lavoro straordinario serale e nel week end che coinvolge tutto il personale impiegato negli hub siciliani.

La Fiera, dopo aver completato la giornata vaccinale ordinaria che prevede sia Pfizer per i fragili sia Astrazeneca per i prenotati, dalle 18 continuerà a restare aperta eccezionalmente e lascerà una corsia per il target Astrazeneca.

Slitta l’invio di Astrazeneca

È poi di stamattina la notizia che è slittato per questa settimana l’invio di
134mila dosi di Astrazeneca in Italia, annullato per motivi logistici a causa della sospensione precauzionale delle somministrazioni del siero disposta nei giorni scorsi.

Con la ripartenza delle somministrazioni del vaccino di Oxford – viene precisato dalla struttura Commissariale di Francesco Figliuolo – il carico verrà recuperato il prossimo 24 marzo e si sommerà alle altre 145 mila dosi ancora previste per quel giorno: saranno recapitate in tutto 279mila dosi.

Nessun impatto sul Piano

Fonti commissariali precisano che non ci sarà alcun impatto sulla campagna vaccinale con Astrazeneca e che le Regioni stanno progressivamente riassorbendo il gap dovuto alla sospensione.

Questo pomeriggio è invece previsto l’arrivo di un nuovo carico di Moderna.

Figliuolo e Curcio danno l’esempio

Intanto, oggi, il Commissario per l’emergenza Francesco Paolo Figliuolo e il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio danno l’esempio vaccinandosi con il siero di Astrazeneca nella città militare della Cecchignola a Roma.

Saltate duecentomila somministrazioni

I quattro giorni di stop hanno fatto saltare circa duecentomila somministrazioni in tutta Italia; una cifra che secondo il governo dovrebbe essere recuperata in un paio di settimane, ampliando gli orari per le vaccinazioni.

Sciolto il nodo di Astrazeneca, ora il Governo punta a far decollare davvero la campagna e a centrare l’obiettivo fissato per aprile, cinquecentomila dosi al giorno, più del doppio di quanto veniva somministrato prima dello stop.

“La campagna può ora entrare nel vivo – conferma il direttore della prevenzione del ministero della Salute Giovanni Rezza – anche perché ad aprile un quarto vaccino si renderà disponibile”.

Vaccinazioni anche in farmacia

Rezza parla del monodose Johnson & Johnson, che nel secondo trimestre dovrebbe consegnare all’Italia quasi sette milioni e mezzo di dosi e che potrebbe essere distribuito nelle farmacie, visto che nel Decreto sostegni sono previsti cinquanta milioni di euro per la remunerazione aggiuntiva dei farmacisti, abilitati alle somministrazioni dopo un corso di formazione.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684