Catania - Arrestato dalla Polizia il boss latitante Nuccio Mazzei - QdS

Catania – Arrestato dalla Polizia il boss latitante Nuccio Mazzei

redazione

Catania – Arrestato dalla Polizia il boss latitante Nuccio Mazzei

sabato 11 Aprile 2015 - 07:00
Catania – Arrestato dalla Polizia il boss latitante Nuccio Mazzei

Il questore di Catania, Marcello Cardona: “Grande soddisfazione. La Polizia di Stato ha acquisito un vero colpo per la Sicilia”

CATANIA – Il boss latitante Sebastiano, detto Nuccio, Mazzei, figlio dello storico capomafia Santo, detto ‘u Carcagnusu, detenuto al 41bis, “uomo d’onore” collegato a Leoluca Bagarella e Giovanni Brusca, è stato arrestato dalla Polizia di Stato etnea in collaborazione il Servizio centrale operativo di Roma. Ritenuto alla guida dall’omonimo clan mafioso, era irreperibile dall’aprile dello scorso anno. Agenti della Squadra mobile lo hanno catturato a Ragalna, paese etneo dove si nascondeva con la moglie.
Un anno fa Mazzei sfuggì al blitz “Scarface” della Guardia di Finanza di Catania. Secondo l’accusa, il boss e i suoi più stretti collaboratori gestivano direttamente degli affari dei Carcagnusi, e in particolare il “reinvestimento dei proventi derivanti dalle attività illecite – e non soltanto estorsioni, ma anche bancarotte aggravate dal metodo mafioso – nel circuito legale, attraverso l’acquisto di attività economiche, tutte fittiziamente intestate a prestanome”.
Sebastiano Mazzei era ancora irreperibile l’8 luglio 2014 quando Dia di Catania e Carabinieri di Randazzo eseguirono l’operazione antimafia “Ippocampo”. Il boss era accusato di associazione mafiosa e traffico di droga in collegamento con organizzazioni criminali calabresi della Piana di Gioia Tauro. Secondo l’accusa, il clan esercitava una posizione di predominio criminale nel rione San Cristoforo di Catania e, secondo quanto riferito da più pentiti alla Dda della Procura, avrebbero avuto un ruolo nel progetto di guerra di mafia tra i “Carateddi” e la “famiglia” Santapaola scongiurata dagli arresti delle forze dell’ordine.
“Oggi esprimiamo una grande soddisfazione. La Polizia di Stato ha acquisito un vero colpo per la Sicilia”. Così si è espresso il questore di Catania Marcello Cardona, parlando con i giornalisti a margine di una conferenza stampa in Questura.
Cardona ha ricevuto anche una telefonata del Capo della Polizia Alessandro Pansa. “Era molto contento e soddisfatto – ha detto – e ha parlato con gli uomini e con il dirigente della Squadra mobile. Siamo grati al capo della Squadra mobile, a tutti gli uomini e le donne che hanno partecipato”.
“È stato veramente un successo – ha concluso Cardona – che non fa altro che aprire un ulteriore scenario. La storia ci dice che purtroppo queste cose vanno avanti, quindi adesso dobbiamo capire bene con attenzione come si ricolloca tutta la situazione. Però noi siamo pronti e continuiamo a lavorare”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684