Canoni, la Regione perde 110 milioni di euro - QdS

Canoni, la Regione perde 110 milioni di euro

Rosario Battiato

Canoni, la Regione perde 110 milioni di euro

giovedì 07 Aprile 2011 - 00:00

Ambiente. I mancati incassi dalle risorse naturali.
La situazione. A distanza di sei mesi dall’approvazione, il Piano regionale delle cave (atteso da circa 30 anni) è di fatto bloccato per la difficoltà ad interpretare le norme.
Il danno. Continuando a non applicare il canone di concessione, la Regione siciliana percepisce soltanto una caparra per il recupero ambientale che, però, non viene eseguito.

PALERMO – La Sicilia degli inerti è un eldorado straordinario per chi investe e guadagna. Ci rimettono invece la Regione, e di conseguenza si siciliani, che da quel settore non incassano nemmeno un euro a fronte di giri d’affari da circa 24 milioni l’anno. In Sicilia, infatti, non esiste nessun canone per l’estrazione e anche il ripristino ambientale dei luoghi, conclusa l’attività di estrazione, resta difficoltoso per l’assenza di un coordinamento generale e di fondi adeguati. Una vergogna che si aggiunge ai canoni leggeri applicati per lo sfruttamento di petrolio, acque minerali, spiagge e fonti rinnovabili, oggetto della nostra inchiesta di una settimana fa. Non solo. Il nuovo Piano cave, varato lo scorso ottobre, resta ancora al palo così come l’osservatorio che dovrebbe sovrintendere a tutti i vari passaggi dei piani locali. Intanto gli affari d’oro proseguono. (continua)

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684