A Licata via libera a sei cantieri di servizio, impiegati 62 operai per i prossimi tre mesi - QdS

A Licata via libera a sei cantieri di servizio, impiegati 62 operai per i prossimi tre mesi

Pietro Vultaggio

A Licata via libera a sei cantieri di servizio, impiegati 62 operai per i prossimi tre mesi

sabato 29 Giugno 2019 - 00:00
A Licata via libera a sei cantieri di servizio, impiegati 62 operai per i prossimi tre mesi

Iniziativa avviata su richiesta dell’Amministrazione comunale ma finanziata dalla Regione. Si occuperanno di strade, aree verdi, cura di edifici, chiostri cimiteri e asili nido comunali

LICATA (AG) – Sono stati ammessi 62 operai per la realizzazione dei sei cantieri di servizio, chiesti dall’Amministrazione licatese e finanziati dall’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro.

Grande soddisfazione è stata espressa dall’assessore comunale ai Servizi sociali, Laura Termini: “Uno dei primi problemi che abbiamo voluto affrontare, subito dopo il nostro insediamento, è stato quello di avviare il processo per la predisposizione dei progetti da presentare al Governo regionale, al fine di ottenere il finanziamento di sei cantieri di lavoro, per dare una boccata d’ossigeno ai nostri cittadini economicamente più deboli e bisognosi”.

“Finalmente, dopo un lungo e tortuoso iter – ha concluso Termini – siamo giunti alla conclusione: i 62 operai, ammessi alle varie graduatorie, saranno avviati al lavoro per tre mesi”.

Anche il sindaco Giuseppe Galanti è appagato per il risultato raggiunto: “Daremo una reale possibilità di lavoro a 62 disoccupati, in possesso di tutti i requisiti previsti dalle leggi che disciplinano la materia. Considerata anche la carenza di personale all’interno del Comune, avremo la possibilità di garantire la pulizia e il decoro delle strutture nelle quali gli operai stanno per essere chiamati ad operare, seppure, al momento, per un periodo limitato di tre mesi”.

Nel dettaglio, venti soggetti verranno impiegati per la custodia, pulizia e scerbatura delle aree verdi; otto cittadini per la pulizia dei cimiteri comunali; dodici persone per la pulizia degli edifici di proprietà comunale; sei verranno predisposti per i chiostri comunali; dieci per la pulizia degli asili nido e istituzioni scolastiche comunali e altri sei per le strade e i marciapiedi.

Quando la politica si mette al servizio del cittadino, è in grado anche di garantire un sostegno reale e non promesse inutili. La possibilità, seppur per soli tre mesi, di dare un sostegno a chi non riesce a sostenere la propria famiglia, è certamente un segnale positivo da parte di un’amministrazione verso i propri cittadini.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684