A Valencia l’enogastronomia protagonista di tour ed esperienze tra cantine e vigneti - QdS

A Valencia l’enogastronomia protagonista di tour ed esperienze tra cantine e vigneti

redazione

A Valencia l’enogastronomia protagonista di tour ed esperienze tra cantine e vigneti

martedì 12 Novembre 2019 - 00:00
A Valencia l’enogastronomia protagonista di tour ed esperienze tra cantine e vigneti

Sin dall’epoca dei romani il comparto vitivinicolo è un segmento fondamentale per l’economia della regione spagnola

VALENCIA – Forse non tutti sanno che il vino è uno dei prodotti tipici della città spagnola e rappresenta, sin dall’epoca dei romani, un elemento molto importante nell’economia della città. Negli ultimi secoli, i numerosi vini di alta qualità del territorio sono stati sempre più apprezzati e l’esportazione è fortemente cresciuta per dimensioni e importanza.

Valencia attualmente è la terza città spagnola per esportazione di vino all’estero e molte aziende vinicole producono principalmente per il mercato estero, rimanendo comunque popolari anche a livello locale.

Uno dei piaceri principali di un viaggio a Valencia è scoprire la sua gastronomia tipica. Gli appassionati potranno scoprire e assaporare i vini valenciani in città grazie al tour di degustazioni nel centro storico, una passeggiata guidata nel cuore della città che offre due degustazioni di vino accompagnato a tapas, alla presenza di un sommelier che spiegherà tutte le caratteristiche e le proprietà del vino.

Tra cantine medievali

A Valencia si può visitare anche la cantina medievale del Centro d’Arte Bombas Gens. Durante i lavori di restauro della vecchia fabbrica di Bombas Gens, sono stati trovati resti di una fattoria, la cui costruzione iniziò verso la fine del XIV secolo. La fattoria è costituita da sontuosi elementi tra cui pavimenti in piastrelle in stile Manises, tuttavia, l’aspetto più notevole è la cantina sotterranea, una spaziosa sala a volta, accessibile da una scala in mattoni. Al suo interno si trovano elementi tradizionali della conservazione del vino, come panchine lungo il muro per posare le botti e vasetti di terracotta. La cantina è stata restaurata ed è visitabile attraverso visite guidate. Altra cantina medievale che si può visitare in città è il Celler di Proava, dove è possibile realizzare un vero e proprio viaggio enologico e culturale. Si possono anche fare caratteristiche degustazioni, non solo di ottimi vini ma anche di altri prodotti tradizionali valenciani come formaggi, oli e salsicce, all’interno di un’area della cantina costituita da un pavimento in vetro dal quale si possono ammirare i resti della cantina medievale.

Tour nei vigneti

Il territorio valenciano produce due vini con Denominazione d’origine: Do Valencia e Do Utiel-Requena con i suoi rossi, rosé e spumanti fatti con uve appartenenti ai vitigni Bobal, una specie locale che vanta 2.700 anni di storia. Terra e clima rendono la regione Requena-Utiel una delle più interessanti del territorio spagnolo per la produzione di vini; più di 7.000 famiglie della zona si dedicano alla viticoltura, apportando il meglio della loro esperienza a un centinaio di cantine. Requena è un’antica fortezza nonché la più grande riserva vinicola della provincia di Valencia (22.400 ettari e 30 milioni di bottiglie). Situata nella parte nord-occidentale della provincia di Valencia, da più di 2.500 anni produce un vino eccezionale ed è caratterizzata da un suggestivo paesaggio montuoso, dove i vigneti si alternano a bellissimi spazi naturali.

L’altopiano Requena-Utiel è composto da grotte che si estendono sotto la città utilizzate sin dall’antichità come cantine e dove, oggi, si possono realizzare caratteristiche degustazioni di vini. Per scoprire questo territorio e i suoi gustosi vini si può approfittare dei suggestivi Tour del Vino, che dal centro della città conducono in visita a due delle cantine vinicole della Regione Requena-Utiel. Il Tour, che ha luogo ogni sabato, comprende una visita guidata con degustazione presso due cantine della zona, il pranzo in un ristorante tipico per gustare i piatti del territorio e il transfer andata e ritorno. Un’altra esperienza da segnalare è il Tour Rafting ed Enoturismo a Requena: esso include il pick up in hotel e partenza per Venta del Moro, nel Parco Naturale di Hoces del Cabriel (1h 30’ da Valencia) dove praticare rafting. Dopo l’attività, il tour continua con la visita della cantina Álvarez Nölting per godere di un’autentica giornata di turismo enogastronomico. Álvarez Nölting è una piccola cantina fondata nel 2004, in cui tutti i membri della famiglia partecipano alla cura dei vigneti e alla raccolta delle uve per la produzione e la commercializzazione dei loro vini. L’azienda produce varietà di vini bianchi, dolci e vini rossi, prodotti con i vitigni autoctoni Bobal. Il tour include la visita alla cantina con degustazione di vini e un pasto con un menù speciale composto da prodotti tipici del territorio e che comprende primi, secondi e dolci. Nei dintorni di Valencia esistono anche tante altre esperienze enogastronomiche, come per esempio la potatura dei vigneti, la vendemmia oppure le degustazioni notturne.

I migliori vini valenciani: dove trovarli

Per chi invece volesse acquistare degli ottimi vini valenciani come souvenir da portare a casa, potrà sicuramente approfittare dei tanti negozi di gastronomia o shop specializzati per fare scorte dei migliori prodotti tipici locali, tra cui i vini della zona. Da non perdere l’Original CV, di fronte al Mercato centrale, un eccentrico negozio all’interno di una storica farmacia, oppure il Mantequerías Ferrero (Sorní 38), che, oltre a una vasta selezione di ottimi vini, offre anche altri prodotti tipici come formaggi, salumi, dolci fatti in casa, conserve e la tradizionale horchata.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684