Agrigento, piano anticorruzione e trasparenza - QdS

Agrigento, piano anticorruzione e trasparenza

redazione

Agrigento, piano anticorruzione e trasparenza

martedì 20 Ottobre 2020 - 00:00
Agrigento, piano anticorruzione e  trasparenza

Il documento è stato approvato dai responsabili del Libero Consorzio comunale agrigentino. Creare un collegamento forte fra legalità e performance all’interno degli uffici pubblici

AGRIGENTO – Associazioni di consumatori e cittadini potranno presentare entro le ore 12 del 9 novembre le proposte e le osservazioni per una possibile rimodulazione dei contenuti del Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza (Ptpct), del Libero Consorzio comunale per il triennio 2021/2023.

Il Piano è stato approvato dal commissario straordinario del Libero Consorzio, Alberto Girolamo Di Pisa, su proposta del segretario generale Caterina Moricca. L’Ente intermedio ha provveduto anche ad approvare gli obiettivi strategici biennali per quanto concerne la prevenzione della corruzione e la trasparenza ai fini della redazione dei Ptpct per il triennio 2021/2023.

Tutta la documentazione e il modulo di presentazione delle osservazioni sono visionabili nella sezione “In evidenza” della home page del sito www.provincia.agrigento.it. “Le possibili osservazioni o proposte di modifica – hanno sottolineato dall’ex Provincia – predisposte dai cittadini o dalle associazioni di consumatori al documento potranno essere consegnate direttamente alla segreteria del Libero Consorzio comunale o inviate agli indirizzi mail: g.cani@provincia.agrigento.it e i.iannuzzo@provincia.agrigento.it, oppure utilizzando la Posta certificata del Libero Consorzio comunale: protocollo@pec.provincia.agrigento.it”. Per le valutazioni di tali suggerimenti ci sarà tempo fino al 31 gennaio del 2021.

Il Ptpct individua le misure dirette a prevenire la corruzione nell’ambito dell’attività amministrativa degli Enti pubblici per tutelare e salvaguardare la correttezza e la legalità dell’azione amministrativa.

Il Piano predisposto dagli uffici dell’Ente intermedio si prefigge, inoltre, di ridurre le opportunità che si verifichino casi di corruzione all’interno della struttura; aumentare la capacità di scoprire casi di corruzione; creare un contesto che risulti sfavorevole alla corruzione con l’obiettivo di creare un collegamento tra corruzione, trasparenza e performance.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684