Aidone, il parco giochi Sudano diventa un luogo senza barriere - QdS

Aidone, il parco giochi Sudano diventa un luogo senza barriere

redazione

Aidone, il parco giochi Sudano diventa un luogo senza barriere

venerdì 27 Agosto 2021 - 00:00

L’Amministrazione comunale ha annunciato nei giorni scorsi la conclusione dei lavori per trasformare l’area in inclusiva: qui si potranno divertire bimbi con qualsiasi abilità motoria o cognitiva

AIDONE (EN) – Un altro piccolo passo in avanti per la valorizzazione degli spazi pubblici urbani e per la loro fruizione da parte dei bambini e delle famiglie. Nei giorni scorsi, infatti, il Comune ha annunciato la conclusione degli interventi per il recupero del parco giochi Vincenzina Sudano. Un’area che i cittadini potranno finalmente sfruttare durante il loro tempo libero.

“Come promesso – ha affermato il vice sindaco e assessore ai Lavori pubblici Nunzio Ciantia – si sono conclusi i lavori di riqualificazione del parco giochi di via Giacomo Leopardi, intitolato alla piccola Vincenzina Sudano. Si tratta del primo parco giochi inclusivo realizzato ad Aidone e finanziato con fondi regionali dell’assessorato alla Famiglia. Oltre ai nuovi giochi, sono stati installati ulteriori elementi di arredo urbano come panchine e cestini colorati per la raccolta differenziata. Tutti i giochi sono stati posizionati in sicurezza e con pavimento anti trauma per le cadute, comprese gli scivoli di accesso ai giochi”.

“Consegniamo finalmente alla comunità – ha aggiunto l’assessore – un luogo dove bambini, con qualsiasi abilità motoria e cognitiva, potranno giocare e socializzare”.

Infine, dall’Amministrazione comunale è arrivato un appello alla comunità: “Raccomandiamo sempre – hanno affermato i rappresentanti dell’Esecutivo – il rispetto dei luoghi e del patrimonio pubblico. Non sporcando, non danneggiando e non abbandonando rifiuti e deiezioni canine nell’ambiente e soprattutto negli spazi di gioco. Evitiamo, in sostanza, di rimanere nuovamente per altri quindici anni senza un parco giochi fruibile per tutti i bambini e le famiglie della nostra comunità. Ne vale del benessere di tutti”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684