Approvate misure per snellimento burocrazia nel settore dell'edilizia - QdS

Approvate misure per snellimento burocrazia nel settore dell’edilizia

Pietro Vultaggio

Approvate misure per snellimento burocrazia nel settore dell’edilizia

mercoledì 31 Luglio 2019 - 01:00
Approvate misure per snellimento burocrazia nel settore dell’edilizia

L’obiettivo della giunta comunale di Trapani è accelerare le procedure autorizzative. Il sindaco Tranchida annuncia intanto apertura dello Sportello unico per l’edilizia (Sue)

TRAPANI – La giunta comunale di Trapani ha approvato delle misure per accelerare le procedure autorizzative nel settore dell’edilizia privata.
Nel dettaglio, si tratta del rilascio di titoli edilizi alle imprese che realizzano immobili e appartamenti destinati alla vendita.

Attualmente, l’istruttoria tecnica avviene sulla base dell’inserimento nell’elenco generale delle istanze edilizie, che segue l’ordine cronologico di presentazione. In questo modo, invece, gli uffici comunali dovranno dare priorità di istruttoria e rilascio dei titoli autorizzativi edilizi rispetto all’elenco generale, garantendo maggiore celerità alle attuali e future istanze.

L’intenzione principale dell’amministrazione comunale è quella di imprimere accelerazione agli investimenti imprenditoriali e, di conseguenza, favorire l’occupazione nel settore e garantire le forniture della filiera. Al fine di raggiungere lo snellimento delle procedure di rilascio degli atti autorizzativi, al dirigente del terzo settore è stata affidata ogni altra misura organizzativa.

“Diverse, in questi mesi – commentano il sindaco Tranchida e l’assessore Andreana Patti – sono state le sollecitazioni e le valutazioni mosse dalle imprese, dagli ordini tecnico-professionali e dalle associazioni sindacali sui temi del comparto edilizio, sull’occupazione e sugli effetti dannosi dei ritardi burocratici riguardo l’inizio dei lavori. Criticità emerse anche nel corso di incontri dedicati al confronto e alla pianificazione generale del territorio urbano. La misura disposta dalla Giunta, insieme ad una più organica ridistribuzione dei carichi di lavoro e una riorganizzazione del personale, consentirà – concludono Giacomo Tranchida e Patti – di rendere pienamente operativa la previsione dello sportello unico per l’edilizia (SUE) ancora non attuato nel Comune di Trapani”.

Il comparto dell’edilizia non è sicuramente all’apice dello splendore, occorrono misure come queste per dare una mano a piccoli e medi imprenditori che con il loro lavoro portano avanti un paese e le loro famiglie.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684